San Giovanni Teatino. Multe a chi sbaglia o non fa la differenziata


Tavolo tecnico in Comune per fronteggiare la riduzione del livello di  raccolta differenziata e lo stato di degrado nella zona “industriale e  commerciale”

Sanzioni amministrative saranno elevate dalla Polizia locale di San  Giovanni Teatino, impegnata da lunedì 5 febbraio 2018 in attività  straordinaria di controllo sulla raccolta differenziata dei rifiuti.
La decisione di attivare specifici controlli per verificare il come ed  il quando le attività commerciali e industriali, ma anche i cittadini,  fanno la differenziata è partita dal tavolo tecnico che si è tenuto in  Comune su sollecitazione della SGS servizi, società che gestisce il  servizio di raccolta e smaltimento dei rifiuti urbani in città.  Squadre miste di vigili e addetti SGS controlleranno i mastelli e  apriranno buste conferite per verificarne il contenuto.
“Questa attività – spiega l’assessore Massimiliano Bronzino Cesario –  è mirata ad individuare e punire le ditte, ma anche i cittadini, che  non effettuano correttamente il conferimento dei rifiuti secondo il  calendario e le modalità prescritte. Un’attività tra l’altro più volte  sollecitata da molti cittadini anche con la raccolte di firme. I  controlli proseguiranno nell’ottica di far rispettare le regole e  senza sconti per nessuno. L’importanza dell’effettuazione della  raccolta differenziata nel territorio, tanto da parte dei privati  cittadini quanto da quella di commercianti ed esercenti di attività di  ristorazione e di ricezione, è fondamentale, poiché col maggiore  conferimento sia di indifferenziata che di organico alle discariche  convenzionate col Comune i costi del servizio ovviamente aumentano. Il  nostro obiettivo, in corrispondenza del Piano Regionale Gestione  Rifiuti pubblicato sul BURA lo scorso 31 gennaio, è la Tariffazione  Unica: Pago per quanto rifiuto indifferenziato produco”
Nei giorni scorsi la SGS Servizi aveva segnalato che “lo stato di  degrado (in termini di non differenziazione rifiuti) in cui si trova  la zona industriale e commerciale è tale da compromettere la viabilità  stradale. Questa situazione .. sta compromettendo in modo  significativo il livello di raccolta differenziata, infatti si è  passati da un 63% ottenuto nel 2016 a un 59% dell’anno appena  trascorso”. SGS inoltre ha segnalato conferimenti non rispettosi di  orari e giorni di raccolta e il mancato utilizzo di bidoni dedicati da  parte delle aziende.

Nei giorni scorsi la SGS Servizi aveva segnalato che “lo stato di  degrado (in termini di non differenziazione rifiuti) in cui si trova  la zona industriale e commerciale è tale da compromettere la viabilità  stradale. Questa situazione .. sta compromettendo in modo  significativo il livello di raccolta differenziata, infatti si è  passati da un 63% ottenuto nel 2016 a un 59% dell’anno appena  trascorso”. SGS inoltre ha segnalato conferimenti non rispettosi di  orari e giorni di raccolta e il mancato utilizzo di bidoni dedicati da  parte delle aziende.

Commenti Facebook

About Redazione - Il Faro 24

Redazione - Il Faro 24