Serie D: Avezzano batte Lanusei 2-0


Dopo i quattro punti conquistati contro Rieti e L’Aquila, l’’Avezzano trova finalmente continuità battendo il Lanusei in casa per 2 a 0. Marcatori del match Michael D’Eramo all’11’ del secondo tempo e Lamin Bittaye, sempre più capocannoniere dei biancoverdi, al 26’. Sotto una fitta nebbia che è calata sullo Stadio dei Marsi, gli uomini di Pino Tortora hanno messo in mostra una prova di maturità che ha confermato la crescita della squadra intravista da un paio di settimane a questa parte. Nonostante le squalifiche di Lo Pinto e Di Genova e l’assenza di Aquino, messo fuori rosa dalla società, il reparto avanzato formato da Bittaye, Padovani e il neo acquisto Serrago ha funzionato bene con l’argentino, all’esordio dal primo minuto, che ha impreziosito la sua prova fornendo l’assist a Bittaye per il gol del 2-0. Per l’Avezzano, ancora priva dell’apporto della Curva Nord in sciopero contro la presidenza Paris, si tratta della prima vittoria in campionato contro una compagine sarda (un pareggio e tre sconfitte nei quattro precedenti finora disputati).

EMERGENZA IN ATTACCO, ESORDIO PER SERRAGO – Mister Tortora deve fare i conti con gli squalificati Lo Pinto, Di Genova e Tariuc e fa esordire dal primo minuto Joaquin Serrago nel tridente con Bittaye e Padovani. L’argentino ha agito da prima punta scambiandosi spesso e volentieri la posizione con un Padovani sempre più in crescita dopo un inizio di stagione in ombra. Per il resto, il tecnico calabrese ha schierato gli stessi uomini del successo interno contro il Rieti e del pareggio a L’Aquila. Il Lanusei, terz’ultimo in classifica e senza punti lontano dalle mura amiche, si presenta con un 4-4-2 molto accorto. Dopo cinque minuti l’Avezzano si fa vedere con Sassarini che si fa murare una conclusione dal limite dell’area piccola dopo una discesa di Padovani sulla sinistra. Cinque minuti più tardi è Tabacco ad andare vicino al gol con una punizione di poco a lato. Con il passare dei minuti la nebbia sul Dei Marsi si fa sempre più fitta e i ritmi iniziano ad abbassarsi. Da segnalare al 31’ una conclusione a lato di Serrago che non sfrutta l’uscita maldestra del portiere sardo La Ferrara. Il primo tempo si conclude a reti inviolate e con una visibilità al limite del regolamentare.

AVEZZANO ALL’ARREMBAGGIO, IL LANUSEI SI SVEGLIA NEL FINALE – Ripresa che comincia con gli stessi ventidue del primo tempo. I biancoverdi, oggi in completo arancio (un bene data la fitta nebbia), partono forte e dopo due minuti vanno vicini al vantaggio con un tiro cross dalla sinistra che Serrago di poco non concretizza. Il Lanusei continua con un atteggiamento rinunciatario e all’11’ i marsicani passano: dalla destra Serrago mette in mezzo per D’Eramo che conclude di prima intenzione verso lo specchio trovando la deviazione di un difensore sardo che spiazza La Ferrara. Avezzano in vantaggio e secondo gol in stagione per il gioiellino biancoverde classe ‘99. A questo punto la squadra di Tortora prende in mano le redini del gioco e quindici minuti più tardi raddoppia con Bittaye, lesto a battere in rete un pallone rocambolesco che La Ferrara aveva prova a neutralizzare. Partita e tre punti in ghiaccio anche se i sardi vanno vicini al gol della bandiera negli ultimi cinque minuti colpendo anche una traversa. Da segnalare al 38′ l’esordio dell’altro neo acquisto Filippo Pollino, di ritorno ad Avezznao dopo la seconda parte della scorsa stagione in maglia biancoverde. Per Tortora 7 punti in tre giornate e seconda vittoria interna consecutiva, per di più con due gol di scarto in entrambe le occasioni.

OTTAVO POSTO CONSOLIDATO, DOMENICA BIG MATCH A OSTIA – Con la vittoria odierna l’Avezzano sale a quota 19 punti consolidato l’ottavo posto in classifica lasciandosi sempre più alle spalle la zona playout. Domenica prossima big match a Ostia Lido contro i padroni di casa che occupano il terzo posto con 25 punti. Servirà un Avezzano formato derby per una partita difficilissima.

TABELLINO

Avezzano: Lewandowski, M. Besana, Leto, Sassarini, Menna, Tabacco, Bittaye, Di Paolo (dal 40’ st Persia), Serrago (dal 38’ st Pollino), Padovani (dal 47’ st Santirocco).

Lanusei: La Ferrara, Bonu, Contu, Pisanu, Cocco, Oproiescu (dal 7’ pt Sini), Cavallaro (dal 33’ st Franca), Delrio (dal 30’ st Aloia), Ianni, Ahmed-Kadi, Papini.

Arbitro: Luca Zucchetti di Foligno (Bejko di Iesi – Calvarese di Termoli)

Ammoniti: Di Paolo, Serrago, M.Besana, Tabacco (A).

Espulsi: –

Recupero: – , 4’

Luca Pulsoni

Commenti Facebook

About Redazione - Il Faro 24

Redazione - Il Faro 24

Potrebbe interessarti:

Guida al Giro d’Italia 2018

Il Giro d’Italia è corsa amata ed odiata. È poco avvezzo alla noia, regala (quasi) …