SPOSTAMENTO IRONMAN 2019 INTERVIENE GUERINO TESTA CAPOGRUPPO COMUNALE FRATELLI D’ITALIA


“E’ semplicemente assurdo e imperdonabile come la filiera Pd-sinistra, che dal 2014 a oggi ha governato Regione-Provincia-Comune di Pescara, sia riuscita a farsi scippare dalla lungimirante Emilia Romagna l’unica manifestazione di respiro internazionale turistico-sportiva che Pescara e l’Abruzzo potevano realmente vantare, ovvero l’Ironman. Parliamo di un evento di cui rivendico con orgoglio la paternità, l’essere stato il primo a crederci, come Presidente della Provincia, a lavorare per riuscire a portare l’iniziativa nel capoluogo adriatico e oggi veder disperdere quel successo è una spina nel fianco la cui responsabilità ricade interamente nella incapacità relazionale e amministrativa della sinistra. Ora il nostro obiettivo dovrà essere quello di riportare l’evento sul nostro territorio, riuscendo a vincere la concorrenza con la città di Cervia perché l’Ironman rappresenta una vetrina ineguagliabile per Pescara e l’Abruzzo”. È il commento del Capogruppo di Fratelli d’Italia al Comune di Pescara, neo-eletto consigliere regionale, Guerino Testa alla notizia circa la perdita per Pescara dell’Ironman, la classica di turismo e sport che per otto anni ha aperto la stagione estiva pescarese.

“Ricordo ancora quando ho presentato l’evento al Sib di Milano nel 2010 ufficializzando il frutto di un intenso lavoro di relazioni, colloqui e incontri, ovvero l’aver convinto l’organizzazione dell’Ironman a scegliere Pescara come prima città italiana capace di ospitare un evento di tale importanza internazionale – ha sottolineato il capogruppo Testa -. E il 3 giugno del 2011, per la prima volta, abbiamo accolto quasi duemila atleti e migliaia di accompagnatori, assicurando tutto il supporto necessario, la disponibilità del territorio, con una macchina organizzativa perfetta che non ha fatto registrare alcuna sbavatura. Lo svolgimento di quella prima edizione è stato così perfetto che l’organizzazione della gara di triathlon ci ha automaticamente confermato come sede privilegiata dell’evento sino al 2017. Ma evidentemente, dal 2014 a oggi, anno in cui la sinistra e il Pd del sindaco Alessandrini, dell’ex Presidente provinciale Di Marco e dell’ex Governatore D’Alfonso è subentrato al governo delle nostre Istituzioni, qualcosa nei rapporti e nell’organizzazione dell’evento dev’essersi incrinato, facendo venir meno la necessaria fiducia e ponendo le condizioni affinchè altre città ci scippassero l’evento. Ed è puntualmente avvenuto con l’Emilia Romagna e la città di Cervia, territori che già vivono di turismo e che hanno evidentemente compreso il valore strategico di una tale manifestazione, che rappresenterà la punta di diamante, il valore aggiunto, per l’apertura della prossima stagione. Una città e una regione che si apprestano a vivere giornate indimenticabili, con migliaia di atleti che saranno presenti per conoscere quei territori, per far vivere la città divenendo un marchio di garanzia per il turismo emiliano. Tutto ciò che Pescara ha perso grazie alla cattiva politica del Pd. Sarà nostro compito ora – ha aggiunto il capogruppo Testa – rimboccarci subito le maniche per porre rimedio ai disastri istituzionali del Pd e trovare quella scucitura che ci permetta di restituire al più presto al capoluogo adriatico e alla nostra regione quell’evento che per sette giorni, ogni anno, ha proiettato l’immagine di Pescara al mondo intero”.

Commenti Facebook

About Redazione - Il Faro 24

Redazione - Il Faro 24