20.000 TONNELLATE DI DIESEL NEL FIUME AMBARNAYA. DISASTRO AMBIENTALE


Stato di emergenza in Siberia. 20mila tonnellate di diesel e lubrificati riversati nel fiume Ambarnaya, un flusso importante che rifornisce di acqua potabile la città di Norilsk.

Crollati i pilastri sui quali poggiava la piattaforma di contenimento dei carburanti, come recita un comunicato di Norilsk Nickel, il colosso minerario proprietario dell’azienda che gestisce la centrale. Installata una diga per evitare alle acque contaminate di raggiungere il lago a nord di Norilsk.

Commenti Facebook

About Redazione - Il Faro 24

Redazione - Il Faro 24