Abruzzo, cresce il mercato delle auto usate


Nel corso del 2017 gli abruzzesi si sono rivolti con sempre maggiore convinzione ai canali alternativi per l’acquisto di auto e accessori dell’aftermarket: crescono infatti sia il volume di veicoli usati comprati in regione che le ricerche finalizzate ad acquistare pneumatici e altri dispositivi.

In Abruzzo si diffondo gli acquisti online. Il tratto d’unione in questo senso sembra essere sempre quello del risparmio: in un momento di difficoltà economica permanente, gli abruzzesi stanno “scoprendo”, per così dire, i vantaggi del Web e dello shopping digitale anche nel settore della mobilità. Lo dimostra anche la diffusione degli acquisti digitali sulle varie piattaforme italiane, che aiutano anche gli acquirenti con guide e consigli, come si vede con le recensioni su euroimportpneumatici.com, sito leader nella distribuzione di gomme per auto e moto che offre i prezzi più bassi del panorama italiano, che si sta imponendo come canale di riferimento anche in regione.

Boom per le auto usate. Più in generale, il 2017 sarà ricordato come l’anno in cui gli automobilisti dell’Abruzzo sono tornati a scegliere vetture di seconda mano: lo rivela l’indagine dell’Osservatorio di AutoScout24, che ha per l’appunto studiato in maniera approfondita il mercato dei veicoli usati in regione, segnalando innanzitutto un incremento delle vendite pari al 7,5 per cento rispetto al volume registrato alla fine del 2016.

Oltre 64 mila atti nel 2017. Nello specifico, l’elaborazione del Centro Studi di AutoScout24 basata sui dati ufficiali dell’ACI spiega che in complesso passaggi di proprietà in Abruzzo hanno raggiunto il numero di 64.511 atti, con un aumento per l’appunto del 7,5 per cento; un dato che posiziona la regione al 14esimo posto in Italia per volume complessivo, ma che significa 12esimo posto se si rapporta la quantità alla popolazione residente oltre 18 anni. In questo caso, infatti, il rapporto diventa di 582,8 passaggi netti ogni 10 mila abitanti.

La classifica provinciale. Dal punto di vista delle province, in linea generale lo studio afferma che i passaggi di proprietà aumentano in tutti i territori regionali; la classifica dei mercati più vivaci vede vincere Chieti (all’incirca 19 mila atti), che supera Teramo (che si ferma a 15.572), L’Aquila (medaglia di bronzo con 15.211) e Pescara (14.657 passaggi). Prendendo in esame non la quantità assoluta, ma come nel caso precedente il rapporto con la popolazione residente e potenzialmente patentata, la graduatoria si ribalta: è infatti Teramo a strappare il primato con 608,3 passaggi ogni 10 mila abitanti, mentre al secondo posto sale L’Aquila (596,5) e Chieti diventa solo terza (578,2), mentre Pescara conclude ancora in quarta posizione con 550,6 atti ogni 10 mila abitanti.

Gli altri dati. Lo studio del noto portale di compravendita di auto usate entra anche nei dettagli delle ricerche e delle richieste degli abruzzesi: innanzitutto, il prezzo medio delle vetture offerte sul mercato in regione è pari a 10.630 euro, un valore inferiore alla media nazionale, mentre l’età media dei veicoli in vendita è di 8,5 anni; un segno, questo, che conferma come l’auto si sostituisca maggiormente per necessità, quando arriva a fine ciclo. 

Piacciono i veicoli green. Molto interessante l’approfondimento sulle intenzioni di ricerca degli acquirenti in Abruzzo, perché rivelano una innovativa (e forse insperata) attenzione all’aspetto “green”, ovvero a veicoli usati ecologici e orientati ai bassi consumi: le richieste tra il 2016 e il 2017 sono aumentate infatti del 160 per cento, nonostante il prezzo medio per le vetture ibride ed elettriche usate sia decisamente più alto, attestandosi a 22.830 euro. Tra i modelli favoriti si segnalano la Toyota Auris e la Renault ZOE.

Commenti Facebook

About Redazione - Il Faro 24

Redazione - Il Faro 24