ANTIBRACCONAGGIO: AVEZZANO, DENUNCIATE TRE PERSONE


Gli Agenti del Nipaf di L’Aquila e del Comando Stazione Forestale hanno denunciato tre persone alla Procura della Repubblica di Avezzano per i reati di bracconaggio e di introduzione di armi da fuoco nel Parco Nazionale D’Abruzzo.

Gli uomini, originari di Ortone dei Marsi sono stati sorpresi, attraverso pedinamenti e filmati,  nell’abbattimento di cinghiali, attività cui erano soliti dedicarsi, secondo quanto risultato dagli accertamenti.

Le indagini, partite da un filone dell’inchiesta che nel 2015 portò all’arresto in flagranza di reato di altri due bracconieri, sono state coordinate dal Vice Questore Antonio Renato Rampini e sono scattate a seguito del riconoscimento di uno dei denunciati in alcune foto postate da questi sul proprio profilo Facebook.

Alle prime luci dell’alba, hanno avuto inizio le perquisizioni domiciliari presso le abitazioni delle tre persone e sono stati sequestrati fucili, fra cui uno di precisione, coltelli, cartucce, radiotrasmittenti, illuminazioni notturne e circa venti chili di carne, con molta probabilità frutto della caccia abusiva da essi condotta.

 

Claudia D’Orefice

 

Commenti Facebook

About Redazione - Il Faro 24

Redazione - Il Faro 24