Attivista gay ucciso con l’acido per gelosia: cadavere occultato


Lo scorso 7 luglio è stato ucciso nel casertano per questioni di gelosia. Stiamo parlando di Vincenzo Ruggiero, attivista gay. Il suo cadavere è stato ritrovato in un garage nel quartiere Ponticelli a Napoli. Ruggiero è stato ucciso ed il suo corpo è stato sezionato per poi essere sciolto nell’acido. Reo confesso dell’assassinio è Ciro Guarente il quale ha agito perché Ruggiero avrebbe avuto una relazione col suo compagno.

Commenti Facebook

About Redazione - Il Faro 24

Redazione - Il Faro 24

Potrebbe interessarti:

Notte movimentata al Pronto Soccorso di Avezzano, diverse emergenze cardiache

Notte movimentata al pronto soccorso di Avezzano. Reparto che ha avuto a che fare, come …