Continua la danza delle Criptovalute


Un giorno compiono un passo avanti e, dopo qualche ora, tornano al punto di partenza. È la dinamica che sta caratterizzando le criptovalute nelle ultime settimane dopo che, per mesi, si è assistito ad una tendenza con il segno ‘+’.
Una salita costante, come una scalata di una vetta, che ha avuto il proprio apice lo scorso natale quando la criptovaluta di punta, il Bitcoin, ha toccato cime neanche lontanamente immaginabili: i 20mila euro di valore.
Da allora non si parla di altro: le criptovalute come sogno proibito, o terribilmente concreto, di ciascun investitore. E non a caso negli ultimi tempi si registra un grande interesse in tal senso e cresce il dato di chi si interessa al tema, studiando strategie per capire come investire sulle criptovalute
Alcuni analisti le indicano come prodotti a rischio, una bolla pronta ad esplodere proprio come accaduto in passato per tanti altri asset. Fatto sta che per adesso non accennano a placare la propria ascesa.
Nelle ultime ore, dopo qualche piccolo segnale di calo, sta tornando il segno ‘+’ riferito a queste monete virtuali. Ed una sorpresa da questo punto di vista c’è, anche se già da tempo era stata preventivata. Sul podio delle criptovalute arriva a sedersi Ripple, terza criptovaluta al mondo in termini di capitalizzazione; mentre al secondo posto sale l’Ethereum, con una capitalizzazione di mercato salita a quota 86 miliardi di dollari.
Resiste per ora, in vetta, il Bitcoin con una capitalizzazione di mercato vicina ai 176 miliardi di dollari e le cui quotazioni sono tornate oltre i 10mila dollari, per quella che sembra essere una danza infinita tra salite e discese. Primato sempre ben saldo per il Bitcoin quindi, ma con le altre criptovalute che iniziano ad avvicinarsi ritagliandosi una quota di mercato molto interessante. La vera sorpresa delle ultime ore, se di sorpresa si può comunque parlare, è data dal rimbalzo dei valore dei Bitcoin che torna nuovamente a superare la soglia psicologica del 10mila euro dopo che negli ultimi mesi aveva tocca quota 20mila, lo scorso dicembre; per poi ‘crollare’ a 6mila di inizio 2018.
Ecco perché abbiamo parlato di ‘danza’ delle criptovalute. Un tira e molla che sta caratterizzando i mercato da qualche mese a questa parte, da quando questi prodotti sono entrati in modo prepotente tra quelli più utilizzati da milioni di investitori. Usciti dalla nicchia di asset per pochi eletti, stanno ora andando incontro alle dinamiche normali del mercato. E vedremo da qui al futuro cosa potrà accadere.

 

 

 

 

Commenti Facebook

About Redazione - Il Faro 24

Redazione - Il Faro 24