Coronavirus. Famiglie spezzate, gemelline rimaste sole e 3 fratelli morti


Montevarchi, (AR). Avere 11 anni e dover vivere come adulti. Il coronavirus è anche questo. Nella sua invisibilità lascia cicatrici vistose, che segnano l’esistenza. Le due sorelline di Montevarchi (AR) sono rimaste sole, la loro madre è un medico ed è ricoverata perché positiva e la loro nonna è morta. Per quattro giorni sono rimaste sole in casa, hanno seguito le lezioni scolastiche tramite internet ed hanno svolto le faccende domestiche. Alcuni volontari del comune di Montevarchi, hanno sostato con un camper davanti la loro abitazione nel caso avessero avuto bisogno di qualcosa.

I tre fratelli deceduti

Livigno, (SO). In pochi giorni sono deceduti tutti e tre i fratelli Zini. Giovanni, Guido e Pietro, avevano rispettivamente 88, 85 e 83. Il maggiore dei tre si è spento a causa di una malattia cardiaca, pochi giorni dopo, gli altri due fratelli sono deceduti a causa del coronavirus. Un dramma che si consuma nel silenzio e che vede intere famiglie annientate nel giro di pochi giorni.

fonte: Il Giornale

foto: Ansa

Commenti Facebook

About Redazione - Il Faro 24

Redazione - Il Faro 24