OMICIDIO ELENA CESTE: SCOMPARSI CAMPIONI DECISIVI PER LA DIFESA. AVVIATA UN’INTERROGAZIONE PARLAMENTARE


Questa mattina presso il tribunale di Asti si è svolta l’attività ispettiva sui reperti richiesta dalla difesa di Michele Buoninconti,
Coordinata dal Dott. Eugenio D’Orio è composta dall’investigatore privato Davide Cannella, dalla Criminologa Anna Vagli e dallo psicologo Sergio Caruso.
Dalle attività di questa mattina, è emerso che alcuni reperti sono andati smarriti e per questa ragione la difesa di Buoninconti ha presentato un formale esposto chiedendo i debiti accertamenti al l’autorità giudiziaria competente.
Si è giunti a questa attività come conseguenza dell’attività di investigazione tradizionale che ha portato la criminologa Vagli e l’investigatore Cannella a concentrare le indagini su quei reperti nell’ottica di individuare profili genetici diversi da quelli del marito e riconducibili all’ultimo contatto avuto dalla Sig. Ceste la mattina della scomparsa.
Considerata la gravità degli eventi occorsi, il dottor Eugenio D’Orio ha ritenuto di inviare copia dei verbali dei lavori e dell’esposto per la sparizione dei reperti al Ministero della Giustizia, richiedendo l’invio di ispettori ministeriali per la verifica di quanto accaduto e l’avvio di una interrogazione parlamentare per violazione del diritto alla difesa come previsto dall’art. 24Cost.
Si precisa che, le operazioni di ispezione degli altri reperti dovranno essere effettuate in strutture idonee per salvaguardarli da qualsivoglia contaminazione.

Commenti Facebook

About Redazione - Il Faro 24

Redazione - Il Faro 24