PARTIGIANI NATI O MORTI IN TERRA D’ABRUZZO (settima parte)


” quando lo sguardo del nemico si scontra con il tuo, si osserva una sola emozione, la paura ” (Cicchetti Ivan)

 

ERCOLE NARDELLI

Nato ad Avezzano (l’Aquila) il 13 febbraio 1876, deceduto ad Avezzano il 9 dicembre 1950, insegnante, esponente liberale.

Dal 1920 al 1924 era stato, eletto per il Partito liberale, sindaco di Avezzano. Inutilmente, dopo la Marcia su Roma”, gli squadristi tentarono di fargli rinunciare al mandato ricevuto dagli elettori. Nardelli seppe sempre tenere alte, nella Marsica, le idee di libertà democrazia, tanto che il Liceo “Torlonia”, nel quale insegnava, divenne un centro di riferimento per gli antifascisti locali. Dopo la Liberazione, durante le lotte dei contadini del Fucino, Ercole Nardelli presiedette il “Comitato di rinascita della Marsica” al quale avevano aderito esponenti di tutti i partiti democratici marsicani.

ERCOLE VINCENZO ORSINI 

Nato a Teramo il 7 dicembre 1901, caduto a Montorio al Vomano (Teramo) il 14 dicembre 1943, ebanista liutaio, Medaglia d’Oro al Valor militare alla memoria.

 

Commenti Facebook

About Redazione - Il Faro 24

Redazione - Il Faro 24