Offerte Natale LastMinute

PUCETTA – SAN GREGORIO 1 – 3. Il racconto della gara


Contro il San Gregorio si è visto un Pucetta volitivo, ma poco concreto. “Le basi ci sono” come dice mister Giannini parlando della squadra a fine gara, ma al momento “il ruolino non è positivo.” Occorre invertire la rotta e sempre il tecnico gialloblù dichiara di aspettarsi una reazione già a partire da domenica, quando i suoi ragazzi saranno di scena ad Atri contro il Real 3C Hatria, formazione che ha ottenuto due sconfitte e due vittorie ,queste ultime contro Mosciano alla prima giornata ed in casa del Miano per 3 a 2.hanno.

Il San Gregorio arriva a Canistro mettendo in campo maggiore determinazione e porta via l’intera posta in palio sfruttando bene nel primo tempo due azioni da palla inattiva che porta i nerazzurri sul doppio vantaggio. Ma andiamo con ordine: il Pucetta non parte male ed infatti il primo pericolo lo creano proprio i padroni di casa al 9′ con Barrow che prende l’ascensore per il cross di Mercogliano, ma il suo colpo di testa non centra la porta e Di Virgilio, appostato sul secondo palo, per poco in spaccata non trova la deviazione a rete. Due minuti dopo Idrofano verticalizza per Zazzara, che si accentra a cercare lo spazio per il tiro, ma ne esce un passaggio per Di Fabio. Al 19′ il vantaggio degli ospiti. Corner affidato ai piedi di Lenart che pennella sul secondo palo dove svetta Camara, che di testa porta in vantaggio il San Gregorio. Reagisce il Pucetta e quattro minuti dopo ha l’occasione di pareggiare i conti: Barrow viene atterrato in area di rigore avversaria. Per Amatangelo di Sulmona è rigore. Sul dischetto va il gambiano classe 2000, ma la conclusione termina al lato. Il Pucetta accusa il colpo, ma prova a reagire con Barrow al 32′, ma viene sbilanciato dagli avversari e l’opportunità sfuma, non riuscendo ad inquadrare la porta. Gli ospiti confermano la loro concretezza andando al raddoppio sempre da azione di calcio d’angolo (questa volta il corner è stato molto contestato dai gialloblù perché ha destato più di un dubbio). Sul cross dalla bandierina di Lenart, colpisce Castellani che libera l’area, la palla giunge a Nanni che stoppa di piatto al volo e tira una palombella beffarta che supera Dell’Unto leggermente fuori posizione. Al 39′ ci prova Mercogliano da dentro l’area, ma da posizione defilata e il suo destro termina sull’esterno della rete. Ci prova anche Mattei al 42′ dal limite dell’area, ma sul suo tiro si fionda un attento Di Fabio. Allo scadere della prima frazione sempre Di Fabio sbroglia una situazione complicata gettandosi sui piedi di Castellani in un intervento salva risultato. In pieno recupero Camara va vicino alla sua doppietta personale sempre di testa e sempre da calcio d’angolo, ma questa volta non centra i pali della porta difesa da Dell’Unto.

Nella ripresa il Pucetta riprende attaccando a testa bassa. Inizia Barrow con un destro telefonato da fuori, ma ci vuole ben altro per superare Di Fabio. Poco dopo Zazzara con un tiro cross per poco non sorprende il numero uno ospite che si rifugia in angolo. Cerca gloria anche Tavani, ma colpisce male. Tocca nuovamente a Zazzara in acrobazia, ma l’impatto con il pallone non è dei migliori e la sfera si dirige docilmente tra le braccia di Di Fabio. Anche Di Virgilio ha la possibiltà di battere a rete, ma Di Fabio è attento. Sul capovolgimento di fronte invece Lenart è letale, sfruttando una distrazione della difesa e fissa il punteggio sul 3 a 0, con un diagonale che supera Dell’Unto. Il Pucetta prova a reagire e Idrofano ritenta da fuori area, ma anche questa volta l’impatto con il pallone non è dei più felici. Poco dopo Idrofano sventaglia per Mercogliano, ma il suo piattone al volo non inquadra la porta. Al 17′ del secondo tempo, Paris, coperto dal palo nell’inquadratura, pennella una punizione per la testa di Idrofano e finalmente riesce a superare Di Fabio. 3 a 1 e il Pucetta riprende spirtito. Al 24′ Barrow lancia Paris in porta. L’ex aretino si invola verso la porta avversaria, ma il suo esterno destro lambisce il palo e si spegne sul fondo. Sarebbe stata la rete del 3 a 2 che avrebbe permesso al Pucetta di sperare nella clamorosa rimonta. Invece il San Gregorio, scampato il pericolo, si ricompone e controlla con maturità la gara. I nerazzurri si rivedono anche in avanti con Lenart, ma il suo sinistro è fuori bersaglio. Allo scadere Delic di destro, sfiora il palo alla destra di Dell’Unto e sfiora la quarta marcatura ospite.

Finisce qui una gara segnata da una giornata storta per il Pucetta, a cui è mancata la cattiveria in fase realizzativa. Probabilmente il rigore, se segnato, avrebbe potuto cambiare l’esito della gara.

Tabellino Pucetta – San Gregorio 1 – 3

Pucetta: Dell’Unto, Di Silvio (24′ st Valente), Tavani, Idrofano, Castellani, Di Stefano, Zazzara (8′ st Paris), Mattei (23′ st De Lucia S.), Barrow, Mercogliano (34′ st Pace), Di Virgilio.
A disp.: Colella, Di Flauro, Tarola G., Pascucci, Mancinelli.
All.: Corrado Giannini.

San Gregorio: Di Fabio, Fonti, Delic, Fabi, Camara, Ricci, Lenart, Nanni, Arciprete (17′ pt Fasciocco), Menegussi (35′ st D’Agostino), Cocciolone Lo. (35′ st Passacantando).
A disp.: Di Casimiro, Solomakha, Rosica, Faraone, Cuka, Belloso.
All. Roberto De Angelis

Arbitro: Amatangelo di Sulmona.

Reti: 19′ pt Camara (SGR), 34′ pt Nanni (SGR), 8′ st Lenart (SGR), 17′ st Idrofano.

Note: Ammoniti: Barrow, Tavani, Delic (SGR), Di Stefano, Idrofano.

Qui i riflessi filmati del match https://www.youtube.com/watch?v=-mKcpl7OP6Q

Commenti Facebook

About Redazione - Il Faro 24

Redazione - Il Faro 24
Nuova collezione Spartoo