PYONGYANG – IL DITTATORE COREANO KIM JONG-UN E’ MORTO, SI ATTENDE SOLO L’ANNUNCIO


IL SINOLOGO ITALIANO SISCI, CON CATTEDRA A PECHINO, NE E’ SICURO

Alcune voci, confermate da diverse testate giornalistiche mondiali, parlano di un intervento d’urgenza, per il dittatore, per un arresto cardiaco. Ma sembrerebbe che il dittatore sia morto, per le conseguenze cardiache portare dall’arresto cardio circolatorio. L’assenza del leader nordcoreano al 118esimo compleanno del defunto Kim Il-sung (fondatore del regime e nonno dell’attuale dittatore) ha fatto insospettire tutti. Il sinologo Francesco Sisci con cattedra universitaria a Pechino, ha dichiarato ad alcuni giornali, tra cui Adnkronos “Che io sappia è già morto. Non si sa quando sarà l’annuncio, potrebbero volerci anche mesi” citando buone fonti trale diplomazie cinesi. Queste dichiarazioni infittiscono il mistero.

Kim Jong-un è un politico, militare e dittatore nordcoreano. Terzogenito di Kim Jong-il, guida del paese fino al 2011, è succeduto al padre nella carica di guida suprema della Repubblica Popolare Democratica di Corea (Corea del Nord). Detiene inoltre i seguenti titoli: presidente del Partito del Lavoro di Corea e presidente della Commissione per gli affari di Stato (dal 29 giugno 2016), presidente della Commissione militare centrale (dal 27 settembre 2010) e comandante supremo dell’Armata del popolo coreano (dal 30 dicembre 2011).  Kim Jong-un è inoltre il terzo più giovane capo di Stato al mondo. Kim Jong-Un è nato a Pyongyang l’8 gennaio del 1982.

Commenti Facebook

About J P