Quali sono i pavimenti più resistenti?


La scelta di un pavimento è senza dubbio importante per allestire un interno di qualità e buon gusto, oltre alle questioni estetiche, senza dubbio rilevanti, la scelta di un pavimento dovrebbe però tenere conto anche di aspetti tecnici e funzionali, tra i quali la sua resistenza. Molto dipende da dove posiamo il nostro pavimento e dall’uso che faremo di quello spazio, senza dubbio in un laboratorio in uno spazio esterno o in un ambiente fortemente frequentato, sarà bene optare per pavimenti particolarmente resistenti.

Spesso i pavimenti moderni oltre che belli e altamente personalizzabili per colori e finiture, sono anche resistenti a graffi e altre sollecitazioni, ma quali sono i migliori?

Pavimento per case in stile industriale o tradizionale

Se per la nostra casa apprezziamo uno stile dal mood industriale abbiamo un’ampia scelta, che spazia dall’uso di materiali come il cemento o la resina. Si può creare un effetto metallizzato senza dubbio interessante o optare per finiture più grezze, caratterizzate da uno spiccato carattere. Questi pavimenti sono resistenti e anche se dovessero rovinarsi non perderanno fascino, delle imperfezioni non faranno altro che renderli ancor più interessanti e allineati al mood industrial.

Per chi apprezzasse arredi più tradizionali il legno o magari il cotto potrebbero essere opzioni da valutare per il pavimento. Senza dubbio si tratta di materiali più delicati, rispetto ad esempio al cemento, ma grazie a specifici trattamenti superficiali e a soluzioni tecniche innovative possono comunque raggiungere un buon compromesso sul fronte della durabilità e robustezza.

Pavimenti in resina o con piastrelle in grés, meglio se di grande formato e in colori neutri come l’antracite, si prestano bene sia ad arredare con stile case dal design classico, così come quelle che strizzano l’occhio allo stile industriale o che comunque seguono i trend della contemporaneità.

Pavimenti in grès porcellanato

I pavimenti in grès porcellanato sempre più spesso sostituiscono altre soluzioni come le tradizionali piastrelle o il parquet in legno. Tra i punti di forza del grès c’è senza dubbio la sua resistenza che unitamente alla sua notevole resa estetica lo fa scegliere in un crescente numero di case.

Da circa 15 anni questo materiale è considerato tra i leader dei pavimenti e a livello globale oggi è tra i più scelti in assoluto. Negli showroom di ceramiche, arredo e soluzioni per pavimenti circa l’80% dell’esposizione è oggi rappresentata proprio dal grés porcellanato e non è un caso. Questo materiale è bello e molto versatile, oltre che come detto resistente e facile da mantenere bello e pulito, per questo viene anche scelto per il pavimento di centri commerciali, uffici, alberghi e ospedali, oltre che naturalmente nelle case.

Pavimenti in marmo

Se si pensa al marmo vengono alla mente grandi capolavori del passato, opere destinate a durare nei secoli e questo potrebbe farci pensare al fatto che si tratti di un materiale molto resistente. In realtà esistono varie tipologie di marmo, con diverse caratteristiche meccaniche. Il marmo usato per il pavimento può essere una soluzione molto bella, classica e dal notevole impatto, ma costosa e non facile da gestire.

Il marmo è un materiale resistente, ma che si può danneggiare sia per azione meccanica che nel caso in cui per la sua pulizia si usino prodotti chimici troppo aggressivi. Ci sono senza dubbio oggi in commercio soluzioni più economiche e al contempo più resistenti, che permettono anche una resa estetica significativa.

Pavimenti in materiale vinilico

Con il passare del tempo la lista dei materiali a nostra disposizione per l’utilizzo in casa si allunga sempre di più, ad esempio pensiamo ai pavimenti vinilici (SPC). I pavimenti in questo materiale sono formati da 5 strati tra i quali un materassino ad azione fonoassorbente, uno strato decorativo in PVC, una protezione per i raggi UV e un nucleo composito rigido. A questi si somma uno strato capace di fornire una non trascurabile resistenza ai graffi, anche nei confronti di sporco e macchie.

Anche se i materiali plastici non sono sinonimo di lusso e per molti neppure di eleganza, possono in alcuni contesti risultare comodi e rappresentare una soluzione interessante anche per chi cerca pavimenti resistenti, senza dover spendere molto.

L’evoluzione dei materiali è continua e gli investimenti fatti in ricerca e sviluppo si vedono. Oggi la scelta di soluzioni che assicurano una significativa resistenza è molto più ampia che in passato e in molti casi anche i prezzi si sono fatti più competitivi.

Commenti Facebook

About Redazione - Il Faro 24

Redazione - Il Faro 24