TERAMO. IL QUESTORE DISPONE LA CHIUSURA DI UN LOCALE


Il Questore della provincia di Teramo ha disposto la sospensione della licenza dell’attività di trattenimenti danzanti e somministrazione di alimenti e bevande esercitata presso una nota discoteca di Mosciano Sant’Angelo, a seguito di segnalazione della locale Stazione Carabinieri.

Il provvedimento è stato adottato ai sensi dell’art. 100 del Testo Unico delle Leggi di Pubblica Sicurezza, che prevede la facoltà, per l’Autorità Provinciale di P.S., di sospendere le licenze degli esercizi quando questi costituiscano “pericolo per l’ordine pubblico, per la moralità pubblica e il buon costume o per la sicurezza dei cittadini”.

Infatti, in diverse occasioni, fino all’ultima del febbraio c.a., sia all’interno che all’esterno del pubblico esercizio, si sono verificate liti, per di più non segnalate dal titolare o dagli addetti alla sicurezza, che hanno coinvolto alcuni avventori, nonché è stata riscontrata la somministrazione di bevande alcoliche a minori.

Pertanto l’attività esercitata presso il locale è stata sospesa per giorni 15 (quindici) dalla notifica del provvedimento, effettuata dalla Stazione Carabinieri di Mosciano Sant’Angelo in data 10/03/2022, con l’apposizione sulla porta dell’esercizio commerciale, ai sensi dell’art. 9 del T.U.L.P.S., della dicitura   “CHIUSO PER DISPOSIZIONE DEL QUESTORE”.

Commenti Facebook

About Redazione - Il Faro 24