VALLE DEL GIOVENCO CALCIO: BANCAROTTA DA OLTRE UN MILIONE E 700MILA EURO


Avezzano – La Procura della Repubblica di Avezzano ha notificato ai legali rappresentanti della Società Sportiva “Valle del Giovenco”, Sabatino Stornelli, Luca Mastroianni, Vincenzo Angeloni, Francesco Paolo Di Martino e Renato Angeloni, cinque avvisi di conclusione delle indagini.
L’inchiesta, avente ad oggetto i fatti che furono alla base della cancellazione di Avezzano dal calcio che conta, si è conclusa con l’accusa di bancarotta fraudolenta di elevata entità, più di un milione e mezzo di euro.
Le indagini, partite nel 2010 a seguito dello scioglimento della squadra che all’epoca militava in serie C2, si sono basate sull’analisi dei dati societari del periodo 2008/2010, biennio in cui gli indagati erano soci o legali rappresentanti.
Per la Procura i dirigenti, i quali si sono succeduti negli anni alla guida della Società Sportiva, avrebbero portato quest’ultima al fallimento attraverso un presunto giro di fatturazioni per operazioni inesistenti al fine di ottenerne un profitto.
Si aspetta pertanto che l’iter processuale faccia il suo corso per vedere se la vicenda si concluderà o meno con la richiesta di rinvio a giudizio degli indagati.

Claudia D’Orefice

Commenti Facebook

About Redazione - Il Faro 24

Redazione - Il Faro 24