1ARRESTATO, 5 INDAGATI E OLTRE 2.400 PERSONE CONTROLLATE: IL BILANCIO DELL’ULTIMA SETTIMANA DELLA POLIZIA DI STATO SUI TRENI E NELLE STAZIONI FERROVIARIE DI MARCHE, UMBRIA E ABRUZZO


1 arrestato, 5 indagati, 2.474 persone controllate, 210 pattuglie impegnate in stazione, 36 servizi a bordo di 73 treni: è questo il bilancio dell’attività, nell’ultima settimana, del Compartimento Polizia Ferroviaria per le Marche, l’Umbria e l’Abruzzo.

Nella stazione di San Benedetto del T. una persona è stata arrestata perché colpita da un provvedimento di carcerazione emesso dalla Procura della Repubblica di Trani, dovendo scontare 6 mesi di reclusione per il reato di furto. L’uomo, un 45enne italiano, aveva chiesto aiuto agli Agenti della Polfer perché aveva accusato un malore. I poliziotti, dopo le cure del caso, lo hanno arrestato e accompagnato presso la casa circondariale di Ascoli Piceno.

Denuncia a piede libero invece per una giovane cittadina romena, responsabile del furto di una catenina d’oro ai danni di un uomo nella stazione di San Benedetto. Il prezioso monile è stato recuperato dagli Agenti e riconsegnato al legittimo proprietario.

Personale della Polizia Ferroviaria di Ancona ha denunciato un 42enne italiano per aver minacciato un capotreno che voleva multarlo per la mancanza del titolo di viaggio.

Gli Agenti della Polfer di Foligno, a seguito di indagini, hanno identificato e denunciato ali’A.G. un uomo per aver più volte molestato e infastidito alcune viaggiatrici a bordo di treni regionali.

Nelle stazioni di Perugia e Fabriano, personale  Polfer ha rispettivamente denunciato un viaggiatore per non aver ottemperato al divieto di ritorno nel capoluogo umbro e un cittadino nigeriano colpito da espulsione dal territorio nazionale emesso dal Questore di Macerata.

Commenti Facebook

About Redazione - Il Faro 24