750 anni dalla Battaglia dei Piani Palentini: marsicaMedioevale parte con la Fiera dei Conti di Celano


Parte il progetto “marsicaMedioevale” inserito quest’anno nelle celebrazioni del  750° anniversario della Battaglia dei Piani Palentini, come da programma, diversi i comuni della Marsica e di fuori regione coinvolte nel percorso.

L’idea è di non soffermarsi sulla battaglia – commenta l’arch. Lorenzo Fallocco, responsabile dell’associazione “marsicaMedioevale” – poiché  ormai è ampiamente pubblicizzata o quanto meno in evidenza  per  un discorso di contesa tra Tagliacozzo e Scurcola Marsicana.  Vogliamo far comprendere l’importanza dell’evento ripercorrendo le tappe di questi due grandi attori della storia: Carlo D’Angiò e Corradino di Svevia,  assolutamente non valorizzati sia sotto il profilo cultuale/storico né tantomeno di prospettiva turistica.”

Il progetto parte con la città, seconda più grande della Marsica,  che apre questo percorso: Celano. L’appuntamento è per il 21 e 22 di luglio con la caratteristica “Fiera dei Conti di Celano”.  Ci si può calare in una rappresentazione storica  avvenuta dopo il passaggio del re Angioino. Fu il conte Ruggero III Berardi casato dei signori della  città che volle nel 1399 istituire il mercato in occasione del rientro a casa dei transumanti.

La manifestazione si svolgerà  in Piazza Aia. Due giorni caratterizzati da cortei e rappresentazioni in un contesto scenografico perfetto adeguato al tempo che fu.  Scene di vita quotidiana e degustazione di particolari pietanza con il sapore del passato.

Il progetto ha avuto l’entusiasta  accettazione  dell’amministrazione della Città di Celano guidata dal Sindaco Settimio Santilli coadiuvato dall’assessore alla Cultura  Eliana Morgante.

L’associazione “marsicaMedioevale”  nasce come progetto di rete avendo come riferimento l’evento più grande, a nostro avviso,  non solo dell’Italia ma dell’Europa,  quello della Battaglia dei Piani Palentini del 23 agosto 1268 – afferma l’arch. Fallocco – Vorremmo così poter apportare un rilievo maggiore per la nostra Marsica.  Non esiste un progetto culturale basato su un evento riconosciuto a livello letterario, storico, politico che riesca ad agganciare comuni della Marsica ma allo stesso tempo interagire con Comuni di fuori regione.”   

 L’associazione “marsicaMedioevale”  è l’anello di congiunzione con tutti i Comuni, in quanto ogni realtà partecipa con la propria rappresentazione rievocativa.

Commenti Facebook

About Redazione - Il Faro 24

Redazione - Il Faro 24