A CHIETI 220 STUDENTI ALLA CONFERENZA-SPETTACOLO DEDICATA AL TEMA DELLO SVILUPPO SOSTENIBILE


FEduF e UBI Banca, in collaborazione con l’Ufficio Scolastico Regionale per l’Abruzzo e la Regione Abruzzo, hanno coinvolto le scuole secondarie della regione in un’iniziativa di sensibilizzazione alla sostenibilità

Chieti, 27 settembre 2019 – Si è svolto a Chieti, presso la Sala Convegni UBI Banca la conferenza spettacolo “#economiascuola – Lo Spreco illogico”, evento promosso dalla Fondazione per l’Educazione Finanziaria e al Risparmio (FEduF) e l’Area UBI Comunità di UBI Banca.

La conferenza a cura di Taxi1729 sulla sostenibilità,  in anteprima per il centro Italia, si è aperta con una tavola rotonda insieme alle principali Istituzioni sul tema dell’Educazione Finanziaria e dello Sviluppo Sostenibile. Oltre agli organizzatori sono intervenuti: Augusta Consorti, Pro – Rettore Università degli Studi di Chieti – Pescara che ha patrocinato l’evento; Piero Fioretti, Assessore Istruzione Formazione e Lavoro Regione Abruzzo; Carla Di Biase, Assessore all’Istruzione del Comune di Chieti; Antonio Di Sante dell’ Ufficio Scolastico Regionale per l’Abruzzo; Roberto Gabrielli, Responsabile Macro Area Territoriale Marche-Abruzzo di UBI Banca.

L’evento, rivolto gli studenti delle scuole secondarie di I e II grado dell’Abruzzo, ha visto la partecipazione di 4 Istituti scolastici: I.I.S. “U. Pomilio” e I.I.S. “L. Di Savoia” di Chieti, ITCG “Aterno-Manthonè” e l’IC n.7 Scuola Antonelli di Pescara. L’obiettivo è stato quello di proporre ai 220 ragazzi presenti, un percorso alla scoperta dei nostri più antichi automatismi di giudizio e di decisione per comprendere cosa, a livello inconscio, ci rende difficile fare scelte sostenibili e cosa invece potrebbe aiutarci.

Giovanna Boggio Robutti, Direttore Generale FEduF, ha così dichiarato: “Lo scopo di questa iniziativa, che offre ai giovani studenti della Regione Abruzzo un’opportunità importante di sviluppo delle proprie competenze di cittadinanza economica, è quello di dare strumenti concreti per avvicinarsi all’uso consapevole del denaro, cercando di prevenire comportamenti che possono influire negativamente sul futuro dei nostri ragazzi”.

L’educazione finanziaria e lo sviluppo sostenibile rappresentano due facce della stessa medaglia all’interno delle attività di FEduF. Portare con dedizione e impegno nelle scuole un progetto mirato alla diffusione dell’approccio all’economia sostenibile rappresenta non solo un’opportunità didattica, ma anche di cittadinanza attiva e consapevole per costruire un valido progetto di vita ispirato ai valori di sviluppo sostenibile e globale fissati dall’Agenda 2030. “Riteniamo fondamentale che una banca attenta al sociale come UBI si impegni in iniziative come questa, rese possibili dalla collaborazione tra istituzioni pubbliche e private del territorio, offrendo ai giovani, che rappresentano il nostro futuro,  l’opportunità di approfondire la conoscenza di dinamiche e strumenti utili per affrontare scelte con maggior consapevolezza” ha commentato Riccardo Tramezzani, Responsabile Area UBI Comunità di UBI Banca. “Saper gestire le proprie risorse consapevolmente, significa infatti diventare protagonisti delle proprie scelte di consumo contribuendo così allo sviluppo di un’economia sostenibile”.

Commenti Facebook

About Redazione - Il Faro 24

Redazione - Il Faro 24