ACCIANO (AQ) – SANTUARIO DI SANTA PETRONILLA


La chiesa di Santa Petronilla già documentata nel 1183 ha facciata a coronamento orizzontale e conserva all’interno un’edicola con affresco del XVI raffigurante la Madonna con Bambino e Santi. Altra edicola archivoltata a sesto acuto è nella sagrestia. Gli affreschi cinquecenteschi sono attribuiti a Sebastiano di Cola da Casentino e alla sua scuola. Posta in posizione elevata rispetto all’abitato, la chiesetta dell’amata patrona, edificata a partire dal XII secolo, racchiude un’edicola laterale a tutto sesto in cui si incornicia un grazioso affresco cinquecentesco di scuola aquilana raffigurante la “Madonna col bambino e Santi”. Il pomeriggio del 30 e la mattina del 31 maggio la popolazione si reca qui rispettivamente per celebrare i Vespri e i Solenni Festeggiamenti in onore della Protettrice.A seguito del terremoto del 2009 il Santuario è stato l’unico luogo di culto ristrutturato nei mesi a tempi record: è infatti rientrato nella lista del Governo delle chiese da ristrutturare per Natale, come da patto stipulato con la Curia Arcivescovile aquilana.

MIRACOLI 

Nel 1294 Celestino V passa per Acciano e qui opera un miracolo, così riportato dal Marino: Mentre egli passava per il borgo di detto castello di Acciano per andare in L’Aquila a ricevere la corona dell’Apostolato a cui era stato assunto, guarì con la sua benedizione dal male caduco (epilessia) Dorricello, fratello di Berardo di Gordiarno di Acciano, come riferirono Velletta d’Acciano (teste 35) ed Odorisio d’Acciano (teste 37)”.

 

( a cura di Cicchetti Ivan)

 

Commenti Facebook

About Redazione - Il Faro 24

Redazione - Il Faro 24