Home | News | Attualità | AMBULATORIO DI PREVENZIONE ONCOLOGICA APERTO DALLA ASL A TAGLIACOZZO

AMBULATORIO DI PREVENZIONE ONCOLOGICA APERTO DALLA ASL A TAGLIACOZZO


Dal 13 settembre scorso è operativo l’Ambulatorio oncologico di prevenzione ai tumori presso il presidio ospedaliero “Umberto I” di Tagliacozzo. Il nuovo servizio, presieduto dal Prof. Enrico Ricevuto, primario di oncologia a L’Aquila, è stato fortemente voluto dal Sindaco Vincenzo Giovagnorio e dall’Amministrazione comunale che ne hanno caldeggiato, fin da gennaio scorso, la proposta ai vertici regionali della Asl. Il Direttore Generale Dott. Rinaldo Tordera, sempre sollecito nei confronti delle giuste richieste, ha quindi attivato le procedure per impiantare la struttura che sarà a disposizione dell’utenza il secondo mercoledì di ogni mese, dalle ore 16 alle ore 20, effettuando una media di 6 visite, per usufruire delle quali occorre prenotarsi al Cup.
L’iniziativa dunque va ad aggiungersi alla Rete oncologica aziendale, nell’ambito della quale, già due anni fa, ad Avezzano è stata aperta una struttura analoga.

“Ringrazio il Dott. Rinaldo Tordera per la sollecitudine con la quale ha ascoltato e posto in essere la richiesta avanzata dalla nostra Amministrazione”. Ha dichiarato il Sindaco di Tagliacozzo Vincenzo Giovagnorio. “L’idea di un Ambulatorio di prevenzione e studio della genetica oncologica, è nata da un incontro con il Prof. Enrico Ricevuto, la Dott.ssa Maria Zaccone e il sottoscritto lo scorso gennaio. Il Direttore Generale della Asl l’ha subito recepita e oggi è realtà che impreziosisce l’offerta sanitaria locale. Il nuovo ambulatorio vivifica la nostra struttura ospedaliera con un servizio accessorio funzionale e indispensabile e mira a completare il quadro di una sanità di livello, sempre più all’avanguardia e vicina alle persone. Al Prof. Enrico Ricevuto, stimato luminare e medico ben voluto da tutti, va l’augurio di un proficuo lavoro e l’attestazione della nostra collaborazione”.

“Si tratta – dichiara il manager Tordera – di una nuova, importante attività che va a rafforzare l’impegno sul territorio su cui la nostra azienda ha già investito molto, con l’obiettivo di portare i servizi sempre più vicino al cittadino. L’apertura dell’ambulatorio è stata resa possibile grazie anche alla sensibilità e alla partecipazione dei cittadini nonché al sostegno dell’amministrazione comunale di Tagliacozzo e in particolare del sindaco”.

“L’ambulatorio – dichiara il prof. Ricevuto – è specificamente dedicato a tumori eredo familiari, ovvero a persone appartenenti a famiglie a rischio genetico di sviluppare tumori. Abbiamo infatti scoperto la presenza nel comprensorio di una mutazione genetica che predispone numerose famiglie al rischio di tumore all’ovaio e alla mammella”.

Commenti Facebook

Potrebbe interessarti:

L’AQUILA. LA CITTA’ PERDE LE SCUOLE DI SPECIALIZZAZIONE IN CARDIOLOGIA, NEUROCHIRURGIA E PEDIATRIA, CHE SARANNO TRASFERITE A CHIETI

La notizia ormai era nell’aria, la conferma è arrivata nel corso del consiglio comunale straordinario …