AMMINISTRATIVE DI AVEZZANO, SIMONE COCOCCIA DI AZIONE: NON PRESENTEREMO NESSUNA LISTA


Avezzano. Alle elezioni amministrative mancano meno di 8 settimane e gli schieramenti cominciano a delinearsi. Tra sorprese, e alleanze scontate, c’è anche chi preferisce fare un passo di lato e restare a guardare senza stringere patti con nessuno. Parliamo del Movimento politico di Carlo Calenda, “Azione”. Nel nostro territorio è rappresentato dal giovane Simone Cococcia, il quale ci ha rilasciato un’intervista su quelli che sono i punti più caldi del momento.

1- Come nasce Azione e dove si colloca rispetto alle altre forze politiche?

Azione nasce per rappresentare un elettorato che oggi non si ritrova più nelle idee e nei progetti dei partiti tradizionali. Come tutti sanno Carlo Calenda ha deciso di costituire il partito Azione proprio perché lui come tanti altri non si rivedevano più nelle scelte politiche del partito democratico e degli altri partiti di centro sinistra. Come è stato detto altre volte, l’obbiettivo è quello di lavorare per far crescere questo nuovo progetto diverso dal populismo dei 5 stelle e dal sovranismo di lega e
Fratelli d’Italia.

2- In Abruzzo da chi è rappresentato il movimento politico “Azione”?

In Abruzzo ci sono molte persone che si stanno impegnando per Azione. Abbiamo riscontrato entusiasmo e voglia di cambiamento tra la gente. Mi capita spesso di sentire la frase “Calenda è bravo, dice cose giuste e reali”, questo succede perché nel corso di questi anni ha trionfato la politica da “bar”, dove ogni politico ripeteva quello che la gente voleva sentirsi dire. Crediamo che la politica seria sia quella dove il politico racconti la verità anche se essa comporti la perdita di voti nei sondaggi. In Abruzzo ci sono molte persone che hanno deciso di sposare questo progetto, uno fra tutti il presidente Giulio Cesare Sottanelli (ex parlamentare), poi ci sono io che
sto cercando di aiutare e di collaborare nel territorio provinciale.

3- Amministrative di Avezzano, programmi e idee per le elezioni di fine estate?

Come è stato già scritto, il partito Azione non presenterà nessuna lista e nessun candidato. Tutti i simboli che in questi giorni utilizzano la parola “azione”, volevo precisare che non hanno nulla a che fare con il nostro partito ed anche i loro candidati non hanno nulla a che fare con noi. La nostra scelta è frutto di una decisione presa a livello nazionale e frutto di colloqui che non hanno portato a nessun accordo.

4- Un giudizio politico sul Governo Conte?

Come ha già più volte detto Carlo Calenda, questo è un governo che doveva fare di più nel post emergenza. Ancora oggi la Cassa integrazione, il bonus di 600 € per le partite Iva stentano ad arrivare e sono passati circa 4 mesi dall’inizio dell’epidemia. Il 18 Marzo 2020 Azione ha presentato al governo la proposta per migliorare il decreto “Cura Italia”, proponendo l’anticipo bancario consentendo l’erogazione della Cassa Integrazione in tempi brevi e certi. Inoltre abbiamo proposto 53 misure per correggere gli attuali decreti, alcune di esse sono la restituzione secondo acconto 2019 di Irap e Ires, pagamento di tutti i debiti della PA nei confronti dei fornitori,
taglio al costo del lavoro per le imprese che non licenziano nei prossimi 2 anni.
Riteniamo che sinceramente questo governo non abbia fatto abbastanza per combattere l’emergenza Covid e la futura perdita del 10% PIL dell’Italia
.

5- Progetti per il futuro?

Per il futuro come ho già detto in precedenza vogliamo far crescere il movimento coinvolgendo più persone, cercando di salire nei sondaggi e portare i nostri progetti all’interno delle aule istituzionali. C’è bisogno di un partito come Azione all’interno di un panorama dove il populismo ed il sovranismo sono le uniche soluzioni presentate ai cittadini.

Michele Rossi

Commenti Facebook

About Redazione - Il Faro 24

Redazione - Il Faro 24