AVEZZANO. CEGLIE” DE ANGELIS AVEVA PROMESSO LE DIMISSIONI QUALORA AVESSE PERSO AL TAR”


RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO

Come segretario del PD non sono uso dileggiare o screditare (al limite del vilipendio) le Istituzioni o singole persone sebbene riceva questo trattamento da ex rappresentanti delle Istituzioni.

Avendo una cultura scientifica analizzo i dati e parlo sulla base dei risultati.

Sono stato tacciato di essere delirante e di non avere le basi di una cultura di economia urbana oltre che di dare affermazioni false.

Proprio sull’onestà intellettuale ricordo che proprio De Angelis aveva giurato e spergiurato che se avesse perso al TAR, prima, ed al Consiglio di Stato poi, si sarebbe dimesso, ma nonostante la sconfitta l’onestà intellettuale è andata a farsi benedire. Inoltre i soldi per le spese legali li abbiamo pagati noi cittadini mentre i ricorrenti che hanno vinto li hanno messi di tasca propria, altro esempio di onestà intellettuale.

Inoltre un Assessore della precedente giunta che si candita come sindaco contro la Giunta che lo ha nominato non mi sembra un esempio di coerenza e onestà intellettuale.

E che dire delle innumerevoli giunte che si sono susseguite in quasi 2 anni di Amministrazione De Angelis con un turn over di Assessori e Consiglieri quasi da Call Center (senza offesa per i call center), ricordo infatti che in meno di 2 anni almeno 3 vice sindaci si sono susseguiti e circa 50 tra assessori e consiglieri.

Evidentemente l’ex sindaco di Avezzano non ha elementi concreti per replicare alle mie osservazioni e procede,  in modo protervo, ad insulti e offese pesanti che non dovrebbero far parte di chi ha svolto un ruolo istituzionale così importante per la Città.

Un comportamento altamente non democratico che cerca l’autodifesa a tutti i costi, anche a spese della libertà di pensiero, di opinione e del pluralismo. E’ davanti agli occhi di tutti lo scempio che è avvenuto a danno del verde pubblico in piazza risorgimento e in piazza castello; è davanti agli occhi di tutti l’inutilità della pista ciclabile in un centro che si è sempre caratterizzato per il commercio, i servizi, le scuole. Tutti oramai sanno quanto è costata la base per il tirannosauro e tutti possono vedere quanto è piccolo e restrittivo il parco giochi realizzato vicino. E’ noto a migliaia di cittadini l’accanimento del signor De Angelis verso gli automobilisti avezzanesi e le discutibili sanzioni al semaforo di via XX Settembre. Per non parlare del danno arrecato al commercio del centro Città ed alle  centinaia di ambulanti con lo spostamento del mercato dal centro alla periferia.

E poi viene a dire a me che ho scarsa conoscenza dell’economia urbana,e di onestà intellettuale?

Il De Angelis probabilmente vive con la testa tra le nuvole da non essersi  accorto che non sono stati gli ex Consiglieri a mandarlo a casa ma i cittadini avezzanesi e marsicani. Gli ex Consiglieri hanno solo raccolto le istanze della gente che non volevano più un dittatore dannoso a guida della loro Città ma un bravo Sindaco che stesse con la gente e tra la gente.

Signor De Angelis, se ne faccia una ragione, Lei a casa è stato mandato dai cittadini e bisogna ringraziare quei Consiglieri, che lei disprezza tanto, che hanno rinunciato alla poltrona di Consigliere comunale per il bene della Città.

Nulla di personale ma impari che la libertà di espressione è una cosa seria ed a me i suoi insulti e le sue offese non mi fanno paura anzi mi rafforzano.

Il Segretario del PD di Avezzano Giovanni Ceglie

Commenti Facebook

About Redazione - Il Faro 24

Redazione - Il Faro 24