Berlusconi e il balcone “scrostato” a L’Aquila


Durante il programma di Rete8 “Speciale 8 Volante, Omaggio a Nino Sospiri”, Silvio Berlusconi, interpellato in merito alla ricostruzione post-sisma, si è espresso anche sul famoso balcone dei nuovi quartieri costruiti dopo il terremoto, che a detta dell’ex premier sarebbe solo scrostato, mentre le immagini dimostrano effettivamente altro.

Poi, continua sostenendo che tornerà a L’Aquila con Bertolaso, candidato a Sindaco di Roma per il centro-destra, dove sarà accolto come un eroe. “È stata un’esperienza che ho vissuto veramente con una partecipazione totale, dal giorno della notizia che ci ha trovati impreparati e da quel momento praticamente l’obiettivo primo della mia azione di governo è stato riuscire ad evitare ai cittadini dell’Abruzzo il più possibile le conseguenze tragiche di quel terremoto. Sono stato aiutato, in questo, molto da Guido Bertolaso, capo della Protezione civile. Non so quante decine di volte sono stato direttamente in Abruzzo e credo che quello che è stato fatto sia il massimo di ciò che si può pensare di fare dopo un accadimento di quel genere”.

Poi, l’ex premier entra nel merito della vicenda ricostruzione: “Già dal primo giorno, gli abruzzesi che avevano avuto le loro case distrutte sono stati sistemati negli alberghi della costa adriatica. Chi aveva una casa con mobili dentro e perciò era preoccupato e non voleva allontanarsi, è stato alloggiato in comode tende, dotate di tutti i servizi igienici e, sin dall’inizio, di televisione, e poi abbiamo subito deciso di costruire delle case nuove. Abbiamo costruito case per quasi trentamila persone, che sono ancora lì da vedere”.

Infine, l’infelice battuta sul balcone caduto su quello del piano di sotto: “Qualcuno, ultimamente, ha cercato di diminuire il valore della nostra azione dicendo che c’era un balcone che si era abbattuto. Intanto è ancora su, si era semplicemente un po’ scrostato. Ma adesso abbiamo in programma, con Bertolaso, una visita lì e sappiamo già che saremo accolti come degli eroi e ci diranno che nessuno vuole allontanarsi da questi nuovi quartieri. Quindi diciamo un grande dolore per quel che è successo con oltre 300 morti, un ricordo positivo per quello che siamo riusciti a fare per alleviare questo dolore e per dare, a chi era stato colpito con la perdita della casa, la possibilità di non soffrirne troppo e anzi di avere un miglioramento con le nuove bellissime case».

Il Presidente del Consiglio, Silvio Berlusconi al suo arrivo al termovalorizzatore di Acerra (Napoli) dove con il capo della Protezione civile, Guido Bertolaso ha effetuato un sopralluogo nell'impianto. ALESSANDRO GAROFALO /POOL /ANSA /
In foto, Silvio Berlusconi e Guido Bertolaso, ex capo della Protezione Civile e Candidato Sindaco a Roma per il centro-destra.

 

Commenti Facebook

About Redazione - Il Faro 24

Redazione - Il Faro 24