Enzo Di Natale

CELANO. TRE GIORNI DI EVENTI, MANIFESTAZIONE E UN IMPORTANTE CONVEGNO STORICO  PER RIEVOCARE IL PRIMO PRESEPE REALIZZATO DA SAN FRANCESCO E GIOVANNI VELITA 

Il primo presepe San Francesco e Giovanni Velita:  è il motivo conduttore della tre giorni, organizzata e promossa dall’amministrazione per rievocare la natività, in occasione degli 800 anni trascorsi dal primo presepe di Greccio, realizzato nel 1223 da San Francesco d’Assisi, da Giovanni Velita (discendente della famiglia nobiliare dei Berardi, Conti di Celano) e brillantemente descritto dal Beato Tommaso da Celano, primo agiografo del Santo di Assisi. Un’occasione unica per ripercorrere, attraverso un convegno storico sul tema, rievocazioni del primo presepe vivente nel centro storico di Celano, iniziative didattiche a sfondo sociale in collaborazione con il Centro disabili Anffas, spettacoli dedicate ai bambini, mercatini di Natale e appuntamenti culturali e teatrali. Il programma predisposto dall’amministrazione comunale, infatti, si articolerà in una serie di appuntamenti, distribuiti in maniera sapiente su vari giorni a partire da venerdì 8 dicembre e fino a sabato 6 gennaio 2024. Si comincia appunto, venerdì 8 dicembre alle ore 18 con l’accensione del tradizionale albero natalizio in Piazza IV Novembre.  L’evento sarà reso ancora più suggestivo dalle luci artistiche che illumineranno il Palazzo Municipale, il castello Piccolomini e la chiesa di San Francesco.  Alle ore 18,30, sempre in piazza IV Novembre, è prevista l’esibizione della Young Band, complesso bandistico formato da giovani musicisti di Celano. La seconda giornata, quella di sabato 9 dicembre, è interamente dedicata alla rievocazione del Primo Presepe vivente che si svolgerà nel perimetro individuato tra Largo cavalieri di Vittorio Veneto, la porta carraia e la lizza del maestoso castello Piccolomini. La  rievocazione della prima natività che vedrà all’opera decine di figuranti, con i costumi dell’epoca, ricostruirà anche i momenti della vita quotidiana di quello straordinario momento storico che ha dato origine alla tradizione della raffigurazione della natività. Obiettivo principale del progetto è quello di promuovere non solo lo l’eccezionale anniversario e San Francesco d’Assisi, ma anche la figura di Giovanni Velita e gli scritti di Tommaso da Celano. Prestando massima attenzione a tali presupposti l’amministrazione comunale ha come scopo precipuo quello di rinvigorire la memoria storica. Pertanto, è senz’altro d’obbligo annoverare il convegno storico “Il primo presepe, San Francesco e Giovanni Velita” che si terrà domenica 10 dicembre a partire dalla ore 16,30, all’Auditorium “E.Fermi” di Celano. L’importante convegno sarà preceduto (alle ore 16) dalla rappresentazione “Il presepe di Francesco” raccontato dai ragazzi del Centro Anffas di Celano. Dopo i rituali saluti istituzionali, vista la straordinaria importanza del tema trattato, sarà interessante ascoltare e seguire con attenzione le relazioni che saranno svolte da Antonella De Santis, Assessore alla Cultura del Comune di Celano; Davide Rondoni, Presidente del Comitato Nazionale per l’Ottavo Centenario della morte di San Francesco d’Assisi; Fra Giulio Cesareo, frate del Sacro Convento di Assisi; Mons. Felice Accrocca, Arcivescovo di Benevento; Fra Felice Autieri, storico del Sacro Convento di Assisi; Maria Alberzoni, professoressa dell’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano. Sabato 6 gennaio 2024, infine, alle ore 12, nella Sala consiliare del Municipio, è prevista la premiazione degli studenti che hanno vinto il concorso dedicato alla figura di Giovanni Velita. Alle ore 18 nella piazza e chiesa di Santa Maria Valleverde andrà in scena la rievocazione dell’arrivo dei Re Magi e al termine degustazione di prodotti tipici.

About Redazione - Il Faro 24