COVALPA, Santilli e Iacutone: tra i litiganti si dia il giusto riconoscimento agli agricoltori

La diatriba tra consiglieri regionali di maggioranza ed opposizione e i comuni Marsicani pnon sarebbe dovuta nemmeno iniziare, poiché la viscerale difesa di una bella realtà del territorio va totalmente in altra direzione. È quanto dichiarano il sindaco di Celano Settimio Santilli ed il consigliere provinciale Dino Iacutone: La fine della concessione dello stabilimento Covalpa impone delle riflessioni; da tanto tempo la struttura accoglie e lavora migliaia di tonnellate di prodotti dal Fucino e ha assolto ad un compito di valorizzazione ed affermazione di peculiarità produttive della nostra terra, comprese le battaglie per lIGP.
Ora, pensare che si possa perdere un valore ed una struttura acquisite nel tempo per mandare in mano ad altri (magari di altre regioni) unattività dominata sinora dagli stessi agricoltori fucensi, fa molto male ed amareggia oltremodo. Riteniamo, aggiungono Santilli e Iacutone, che si debba cambiare direzione sullargomento e riconoscere agli agricoltori che hanno investito con sacrificio nell’ opificio il valore del mantenimento dell’ intero insediamento, oltre al valore di un collocamento nel mercato ortofrutticolo italiano di tutto rispetto, piuttosto che assaporare e litigare per risorse da collocare nel bilancio regionale. Speriamo invece, concludono Santilli e Iacutone in un coro unanime a difesa dello stato attuale del Covalpa senza oneri per i nostri agricoltori e i loro esclusivi sacrifici.

Commenti Facebook

About Redazione - Il Faro 24