COVID-19, MUORE A TOR VERGATA UN GIOVANE 35ENNE: PRIMA DI ESSERE CONTAGIATO, NON AVEVA AVUTO ALTRE PATOLOGIE NEL PASSATO E GODEVA DI OTTIMA SALUTE


Si chiamava Emanuele, il giovane 35enne morto nella notte al policlinico di Tor Vergata per coronavirus. Secondo quanto appreso e confermato a RomaToday da diverse fonti qualificate il giovane non soffriva di nessuna patologia pregressa. Il decesso, è stato poi confermato dalla Regione Lazio che spiega che “è in corso l’indagine epidemiologica da parte della Asl Roma 2 ed è stato richiesto l’esame autoptico per accertare le cause del decesso. Esame che verrà eseguito presso l’istituto nazionale malattie infettive Lazzaro Spallanzani”.Emanuele era reduce da un viaggio in Spagna, a Barcellona, con gli amici del suo paese di origine, Cave, nella prima settimana di marzo. Tornato a Roma, dove si era trasferito, la solita vita, la solita routine. Sul finire della scorsa settimana i primi sintomi, quindi lunedì il ricovero a Tor Vergata dove dal pronto soccorso è stato trasferito in terapia intensiva. Nella notte il suo quadro clinico si è aggravato ed è quindi sopraggiunto il decesso.

Commenti Facebook

About Massimo Mazzetti

Avatar