Dalle zone devastate dall’uragano Irma, l’appello disperato dei nostri connazionali: “Aiutateci! Ci hanno dimenticato.”


Da Miami, all’Havana, a Saint Martin, arriva l’allarme degli italiani residenti o in vacanza nelle aeree colpite. A lanciare la drammatica richiesta d’aiuto è l’avvocato Alessandra Maffi, dalla zona ovest di Saint Martin, nei Caraibi. Ci racconta di una situazione drammatica, di soccorsi inesistenti e delle difficoltà a mantenere la sicurezza nelle zone rimaste completamente isolate. Mancano cibo e acqua, abbondano gli sciacalli e c’è il timore di saccheggi. I pochi animali sopravvissuti si sono riversati nelle strade.

La maggior parte delle case e dei resort sono andati distrutti sotto la furia dell’uragano Irma, considerato uno dei più potenti dopo quello di Katrina che distrusse New Orleans nel 2005.

Sono 26 le vittime accertate fino ad ora, ma il bilancio è destinato a salire.

Risultano ancora dispersi 40 italiani. Non sono soltanto i turisti a vivere un incubo, ma anche connazionali trasferitisi per lavoro. Da martedì infatti, non si hanno più notizie di Raffaele Rispoli, 36 anni, originario di Napoli e residente a Virgin Gorda.

Evacuati 5000 turisti a Cuba e danni incalcolabili nelle città sulla costa settentrionale. Per ora, fortunatamente, non ci sono notizie di morti.

“Sta arrivando una tempesta a cui non si sopravvive. È una situazione potenzialmente mortale. Evacuate ora, non tra un’ora o stanotte. Andatevene ora”. Sono state le parole accorate del governatore della Florida Rick Scott, degli ultimi due giorni. Ad oggi sono 33.415 gli italiani residenti in Florida, e circa 25.000 coloro che hanno ricevuto l’ordine di evacuazione insieme ad altre 7 milioni di abitanti, tra cui anche il calciatore Alessandro Nesta, sul posto per allenare la squadra di Miami. Nel frattempo si teme per l’arrivo del nuovo uragano José, che si è rafforzato a categoria 4 con venti di 240 chilometri orari.

E mentre assistiamo al più grande esodo della storia americana, la Natura ci mostra ancora una volta la debole condizione umana e ci   ricorda tristemente quanto possa essere crudele ed aggressiva con i suoi figli irrispettosi.

a.d.m.

Commenti Facebook

About Redazione - Il Faro 24

Redazione - Il Faro 24