Don Aldo Antonelli: “CARO VESCOVO IO NON CREDO NEL DIO IN CUI CREDI TU!”


Il Vescovo di Rieti ha invitato i suoi sacerdoti a celebrare messe “ad petendam pluviam”.
Questa la mia lettera aperta.
Caro Vescovo Pompili,
leggo sui giornali che hai invitato i tuoi sacerdoti a celebrare messe “ad petendam pluviam”!
Ebbene, fossi uno dei tuoi sacerdoti ti disubbidirei seccamente e ti taccerei di essere più pagano che cristiano.
Molto probabilmente il nostro Dio non è lo stesso Dio ed io non credo nel dio in cui tu credi.
Il mio Dio non fa il meteorologo, non è un sismologo, non muove il mondo come il burattinaio muove i suoi burattini.
Il mio Dio non è un deus ex machina che viene in supporto all’irresponsabilità dell’uomo!
Credo invece nel Dio che abita la coscienza dell’uomo e la interpella nella sua consapevolezza e responsabilità. Mancando questa non ci sono dèi che tengano. Nemmeno il tuo dio!
Don Aldo Antonelli

P.S.
Mi chiedo che differenza ci sia tra i “primitivi” che danzano per la pioggia e i “cristiani” che pregano per la pioggia.

Commenti Facebook

About Redazione - Il Faro 24

Redazione - Il Faro 24