ECCELLENZA, PATERNO E CAPISTRELLO CADONO IN TRASFERTA


manuel-di-sante
Manuel Di Sante (foto tuttocalciatori.net)

Manuel Di Sante porta il pallone a casa. Con una tripletta il bomber teramano classe ’96 stende il Paterno, giunto a Morro D’Oro sulle ali dell’entusiasmo e voglioso di accaparrarsi i 3 punti per avviare la risalita. 3 a 1 il risultato finale, marcatura ospite del nuovo acquisto Di Ruocco su calcio di rigore da lui stesso procurato. Il vantaggio morrese è arrivato a seguito di un’indecisione della retroguardia del Paterno che, indecisa sull’intervenire su un pallone vagante, è rimasta a guardare l’attaccante locale spostarsi la palla sul destro ed infilare l’incolpevole Serpietri.

Al pari nerazzurro, giunto allo scadere del primo tempo, la partita sembrava rimettersi sui binari giusti, ma nella ripresa il Morro D’Oro è stato, per temperamento ed intensità, superiore ai marsicani, che comunque nel finale di gara sono andati vicini alla marcatura ma hanno dovuto fare i conti con un superlativo Modesti.

Qualcosa è andato storto. L’assenza di Bolzan ha pesato come un macigno nei meccanismi nerazzurri, che senza il loro gioiello argentino hanno dato l’impressione di perdere ogni equilibrio ma soprattutto ogni certezza mentale.

Lo ha sostituito Renato Albertazzi, a cui assolutamente non va data nessuna colpa, ma che nelle sue caratteristiche non ha quelle del 10 del Paterno. Lucarelli ha schierato dal primo minuto le  new entries Aquino e Di Ruocco, nel tridente offensivo insieme a La Selva, ma i tre si sono cercati e trovati troppo poco.

La classifica è amara. Il Paterno non può più permettersi passi falsi, c’è bisogno di una striscia positiva che perduri nel tempo perché la vetta, adesso, è a 9 distanze, non impossibile da agganciare ma sicuramente difficile da raggiungere se si tiene conto del ritmo impressionante di Francavilla e Martinsicuro. I play off invece, altra strada percorribile per la Serie D, sono ovviamente lì a due passi. Domenica, alle 14.30, arriva allo Stadio dei Marsi il River 65 e non si può assolutamente sbagliare.

Tabellino:

MORRO D’ORO: Modesti, Giammarino, Cichetti, Colacioppo, Marini, Di Francia, Gentile (15’ st Ramku), Di Giacinto (15’ st Ciannelli Alf.), Torbidone (40’ st Ciannelli Ale.), Di Sante, Recchiuti. A disposizione: Di Giammatteo, Di Michele, Seca, Patacchini. Allenatore: Vallarola.

PATERNO: Serpietri, Di Rocco, De Jorio, Vitale, Di Stefano, D’Amico, Albertazzi, Kras (30’ st Paris), Aquino, Di Ruocco (28’ st La Selva), Leccese. A disposizione: Battaglia, Falcone, Scatena, Tibaldi, Iaboni. Allenatore: Lucarelli.

Arbitro:Bordin di Bassano del Grappa. Reti:nel pt 17’ Di Sante, 42’ Di Ruocco (rig.); nel st 22’ e 25’ Di Sante. Note: ammoniti Ciannelli Alf., Di Stefano, Albertazzi, Giammarino, Di Giacinto, Kras, Marini. Angoli: 4-3 per il Morro d’Oro. Recupero: 1’ pt; 3’ st.

Le immagini di Rete8:

Fuori casa le marsicane non convincono. Ne è la prova anche la sconfitta del Capistrello a Cupello per 2 a 0. I locali si presentano in campo con i neo-acquisti Di Vincenzo e Amore, mentre mister Torti conferma Paneccasio e Mercogliano.

L’avvio di gara è tutto di marca locale con Cattafesta impegnato più volte da Maio. Il Capistrello prova a ripartire ma non gestisce bene le azioni di contropiede. Nella ripresa la musica cambia ed i locali sono più incisivi e prima sprecano con Maio e Giuliano, poi passano in vantaggio alla mezz’ora con Augelli che approfitta di un’indecisione locale e trafigge Cattafesta. Il Capistrello si sveglia, macina gioco e sfiora il pareggio con Lepre e Franchi, ma la beffa finale vede Maio, allo scadere, chiudere i conti per il 2 a 0 finale.

In classifica i granata vengono raggiunti proprio dal Cupello a quota 22 punti. Una posizione tranquilla per il Capistrello che occupa al momento il nono posto. L’obiettivo salvezza verrà raggiunto con tranquillità grazie alle buone prestazioni casalinghe e ai conseguenti punti conquistati tra le mura amiche, ma ci sarà rammarico per quel qualcosa in più che si sarebbe potuto fare e che, continuando così, non verrà compiuto.

CUPELLO: Di Vincenzo, Berardi, Amore, Zeytulaev, Giuliano, Triglione, D’Antonio (15’ st Augelli), Di Florio, Maio, Capitoli (29’ st Monachetti), De Fabritiis (34’ st Avantaggiato). A disposizione: Vecchio, De Francesco, Di Sirio, Di Paolo. Allenatore: Di Francesco.

CAPISTRELLO: Cattafesta, G. Fantauzzi (29’ st Hati), Antonelli, S. Fantauzzi, Venditti (40’ st Iacobone), Celli, Franchi, Paneccasio (44’ st Menna), Lepre, De Meis, Mercogliano. A disposizione: Salustri, Salatiello, Osman, Miocchi. Allenatore: Torti.

Arbitro: Giampietro di Pescara. Reti: 28’ st Augelli, 45’ st Maio.

Note: ammoniti Zeytulaev, Maio, Mercogliano, Franchi.

capistrello
foto US Capistrello facebook

Redazione MarsicaSportiva.it

Commenti Facebook

About Redazione - Il Faro 24

Redazione - Il Faro 24

Potrebbe interessarti:

INDAGATO SACERDOTE PER RICETTAZIONE, DIVERSI I CIMELI TRAFUGATI NELLE CHIESE D’ABRUZZO

Dopo diversi mesi di indagini si è arrivati al sacerdote, il quale è stato indagato …