L’Abruzzo piomberà nel gelo. L’allerta meteo della Protezione Civile


Bollettino meteorologico a cura di Riccardo Cicchetti (sezione meteo):

La traslazione del vortice di bassa pressione verso sud-est, ossia sul Mediterraneo orientale e sulla Grecia, sta facendo sì che il dislivello barico aumenti, permettendo un deciso rinforzo dei venti gelidi nord-orientali, specie sulle regioni adriatiche e del Sud Italia. In questo modo, la ventilazione asciutta settentrionale e l’aumento della pressione atmosferica, annuncia un temporaneo miglioramento del tempo su tutto l’Abruzzo.

La cessazione del vento, favorirà una drastica e ulteriore diminuzione delle temperature minime della notte. In effetti, tra il fine settimana e l’inizio della nuova settimana, una perturbazione proveniente dalla Francia, darà luogo ad altri annuvolamenti, associati a deboli nevicate fino a bassa quota tra lunedì e martedì. Si tratterà solo di un rapido fronte instabile, dopodiché, aria gelida e più secca da nord-est tornerà ad affluire su tutta l’Italia e in particolare sui settori adriatici.

Il servizio meteorologico della Protezione Civile ci comunica la rilevazione di valori piuttosto negativi anche durante il corso della giornata:

Temperature al di sotto dello zero su tutta la regione, comprese tra -1.8°C del Porto Turistico di Pescara e -13.8°C a Scanno. Le nostre stazioni in quota danno -19.8°C sulla Majella-Tavola Rotonda (2337m) e -18.9°C sul Gran Sasso-Campo Imperatore (2137m).

Temperature rilevate alle 10 di oggi dalla rete di monitoraggio della Regione Abruzzo in alcune località: Pescara: -1,8, L’Aquila: -4,7; Chieti: -5,1; Teramo: -1,4; Avezzano: -4,7; Vasto: -3,7; Sulmona: -3,9; Giulianova: -2; Roccaraso: -12.

PREVISIONI PER DOMANI, DOMENICA 8 GENNAIO. Non si prevedono precipitazioni fino al tardo pomeriggio, quando sono di nuovo attese deboli precipitazioni, anche a carattere nevoso, lungo i settori adriatici. I fenomeni tenderanno ad intensificarsi nel corso della notte e fino alla prima mattinata di lunedì.

Temperature in ulteriore calo dando luogo ad estese e persistenti gelate, specie sulle zone appenniniche e collinari. Possibilità di temperature al di sotto dei -10 gradi sui settori occidentali ed appenninici. Venti ancora forti o molto forti nella prima parte della giornata, poi tenderanno a diminuire un po’ d’intensità nel pomeriggio mantenendosi, comunque, sostenuti.

 

Commenti Facebook

About Redazione - Il Faro 24

Redazione - Il Faro 24