L’AQUILA – UN’ATTENZIONE PARTICOLARE PER “PORTATORI DI BISOGNI SPECIALI”


Vito Colonna : «uno sportello di cortesia e tabelle segnalanti l’obbligo di dare la precedenza ai  cittadini in difficoltà».

É stata sottoposta all’attenzione dell’Assessore alle Politiche economiche, finanziarie e di bilancio del Comune di L’Aquila, Dott.ssa Annalisa Di Stefano, la proposta di istituire uno sportello riservato alle “persone portatrici di bisogni speciali”, come i diversamente abili, donne incinte o genitori con bambini particolarmente piccoli o grandi anziani, dedicato alle attività svolte presso gli uffici del Servizio Tributi ubicati in Via Francesco Filomusi Guelfi. L’obiettivo è agevolare le categorie di utenti più deboli, mettendo loro a disposizione un servizio dedicato che si tradurrà in meno file e tempi più rapidi per il disbrigo delle richieste.

 

“L’eccezionale ondata di caldo degli ultimi giorni – ha precisato l’estensore della richiesta, il Consigliere comunale Vito COLONNA –  ha peggiorato una situazione non certo confortevole per via di sale d’attesa poco ampie e posti a sedere insufficienti per tutta l’utenza di Villa Gioia che, con l’approssimarsi delle scadenze della TARI, è più che raddoppiata. Una problematica che, dal gran numero di segnalazioni da me ricevute, ritengo sia particolarmente sentita dai cittadini aquilani e percepita come insostenibile da molti di essi. Quante volte ci troviamo negli uffici e dobbiamo fare la fila senza sapere quale sarà il tempo d’attesa e se troveremo un posto a sedere per attendere il proprio turno? Situazione ben più complicata per le persone che hanno determinati bisogni e una certa difficoltà nel permanere in un luogo per diverso tempo”.

 

La proposta del Consigliere COLONNA nasce dalla convinzione che le Pubbliche Istituzioni debbano avere un ruolo fondamentale nell’impegno teso a rimuovere tutto ciò che può costituire una barriera per il cittadino, specialmente se bisognoso. “Atteso che il dare la precedenza a persone che si trovano in condizioni di particolare bisogno attenga al grado di educazione del singolo – ha continuato COLONNA –  l’iniziativa potrebbe essere un ulteriore passo avanti per migliorare la qualità della vita, che sappiamo si caratterizza anche sul piano delle piccole azioni compiute quotidianamente dai cittadini”.

La proposta contiene anche l’idea di apporre delle tabelle di cortesia segnalanti l’obbligo, quantomeno morale, di dare la precedenza a questi cittadini. Un piccolo segno di attenzione ulteriore che l’Amministrazione comunale potrebbe dare, con la speranza che altri Enti pubblici ed Istituzioni private possano poi seguirne l’esempio.

Commenti Facebook

About Redazione - Il Faro 24

Redazione - Il Faro 24

Potrebbe interessarti:

L’AQUILA. LUTTO IN CASA CHIARIZIA PER LA SCOMPARSA DELLA SIGNORA MARIA GRAZIA CARDILLI MAMMA DEL NOSTRO COLLEGA VINCENZO

Un grave lutto ha colpito la famiglia del nostro collega Vincenzo Chiarizia. Questa mattina è …