Meteo. L’Italia si infrange in due zone: caldo al Centro-Sud e forti temporali al Nord. Ecco cosa succederà in Abruzzo


Meteo. Sulla nostra penisola proseguiranno ad esserci determinati scenari meteorologici incombenti in Estate, specie se come quest’anno rispetta le sue caratteristiche risultando normalmente calda e con le escursioni termiche di notte e al primo mattino nelle aree montuose, in presenza di aree di alta pressione e quindi con serenità del cielo. Nelle prossime ore l’Italia resterà in balìa di due figure bariche semi-stazionarie anche nel corso dei prossimi giorni: una struttura di alta pressione in quota che rappresenta una curvatura anticiclonica e un’onda di Rossby sull’Europa centro-settentrionale e una di Bierkness pronta ad attraversare di nuovo il Nord Italia. Sono tali infiltrazioni fresche in quota e umide sui settori del Centro e del Centro-Sud. Il caldo e la siccità persisteranno sia sulle regioni meridionali che sulle due Isole Maggiori. La massa d’aria molto calda proveniente dalle dune sabbiose del deserto del Sahara che verranno calamitate dalla figura barica tropicale-continentale fino all’Italia centrale rivestendo di calura anche le due Isole Maggiori, dove le correnti d’aria dai quadranti meridionali (Ostro, Scirocco e Libeccio), che risultano più asciutte nell’arido entroterra dell’Isola dove accresce l’innesco di incendi riossigenati e alimentati dai venti di ricaduta. Queste sono le motivazioni per le quali accresce il rischio di incendi nelle aree esposte a siccità e a questi fattori meteorologici o atmosferici. Le intense perturbazioni continueranno invece a manifestarsi al di sopra della linea di convergenza o di instabilità tra lo Scirocco e il Libeccio e gli impulsi instabili in discesa dalle aree nord-atlantiche e nord-europeo. Per tali cause il Nord Italia, specie le Alpi e le Prealpi, sarà coinvolto dalla formazione e dal transito di sistemi temporaleschi localmente anche di forte intensità e di violenta intensità (nubifragio, eventi alluvionali o con rain rate maggiore della norma); probabili anche locali grandinate dalle regioni di nord-ovest al resto del Nord Italia. La prossima settimana, ossia i primi di Agosto, potrebbe essere investito di nuovo il Nord da forti temporali e supercelle mediante il Wind Chill (ossia il cambiamento dei venti e la loro direzione di provenienza oltre che l’intensità al variare della quota); probabile che vengano attraversate e colpite maggiormente le regioni di nord-est e il settore adriatico annesso. Le regioni centrali e meridionali, invece, continueranno ad assaggiare giornate calde, ma con cieli solo a tratti soleggiati poiché i fenomeni temporaleschi saranno confinati solo al Nord e in Toscana. L’aria calda farà impennare le temperature massime fino a far sfiorare valori prossimi ai 40 gradi all’ombra e, nonostante farà più fresco nel cuore della notte e al primo mattino, nelle nostre zone interne i valori minimi saranno anch’essi in rialzo. Il bel tempo e il passaggio di nuvole stratiformi e stratificate foriere di polveri sahariane in sospensione in arrivo dall’entroterra libico e algerino, durerà fino a tutta questa settimana e per tutto il fine settimana con la possibilità che, la rotazione dei venti in Maestrale, renda le giornate serene e le notte più stellate rispetto all’offuscamento per la maggior parte composto da nubi alte e stratificate con anche tracce di altocumuli a floccus e altocumuli lenticolari, causa della forte corrente a getto in quota e il transito di imponenti nubi cumulonembi al Centro-Nord. Un’altra onda instabile e anche più fresca in quota darà vita ad altre celle temporalesche che potrebbero attraversare sotto la guida delle correnti ascensionali e discensionali aizzate e mainate dal fronte freddo di origine atlantica anche sulle nostre regioni centrali e parte del meridione italico. Appena dopo l’inizio della prossima settimana ciò comporterà possibili sviluppi cumuliformi con improvvisi rovesci o temporali e un temporaneo refrigerio anche sulla nostra regione Abruzzo. Si tratta di un quadro ipotetico che vede il bel tempo e il caldo anche intenso predominare maggiormente rispetto al periodo appena proposto, ossia nella prima settimana di Agosto che potrebbe intravedere il bel tempo prendere di nuovo il dominio e assicurarci delle belle giornate di mare su tutto il Centro e e il Sud, salvo un po’ di vento di richiamo al Centro. Ne torneremo a parlare nei prossimi aggiornamenti meteo.

Grazie e Buona Estate.

rc

Commenti Facebook

About Riccardo Cicchetti

Riccardo Cicchetti è nato ad Avezzano il 24/06/1994 e si appassiona di giornalismo e di Meteorologia. Ha iniziato il suo percorso all’Università degli Studi dell’Aquila e si è laureato in Filosofia e Teoria dei Processi Comunicativi. A partire da Maggio 2016 ha avviato la sua collaborazione con il quotidiano online Ilfaro24 come giornalista meteorologico principiante e divulgatore scientifico.