Meteo. L’umidità atlantica sorvola i cieli italici: attese anche nubi basse e nebbie. Che tempo farà a venire


Meteo. Una perturbazione di origine atlantica avvinghiata ad un vortice di bassa pressione è in queste ultime ore presente sul Tirreno meridionale. L’area di bassa pressione si dissolverà da un centro di bassa pressione in un centro di alta pressione che, a partire dal fine settimana, rinnoveranno condizioni meteorologiche stabili e soleggiate mediante il rigonfiamento dell’Anticiclone delle Azzorre verso levante che consentirà lo sviluppo di nebbie nelle aree vallive a causa delle inversioni termiche, non dunque possibili nelle aree ove, nelle ore notturne, vi si manifestano brezze da monte e venti leggermente tesi, come ad esempio nella Valle Roveto o nelle aree limitrofe alla Piana del Fucino dove la nebbia non tenderà ad estendersi molto facilmente mediante l’intensa permanenza dell’alta pressione. Il sistema nuvoloso sarà dileguato da quest’ultima area anticiclonica con i suoi massimi esposti sulla penisola. Il bel tempo si manterrà fino al prossimo inizio settimana consentendo condizioni meteorologiche stabili, salvo la formazione di nebbie fitte e a banchi in Pianura Padana e nelle valli del Centro. Le piogge, a causa del persistere delle infiltrazioni umide di natura atlantica e dai quadranti centrali permetteranno nuvolosità bassa e pioviggini talvolta associate sul settore adriatico. Entro la metà della settimana, infatti, si strutturerà un vortice di bassa pressione sulla costa catalana della Penisola Iberica strutturandosi sul bacino del Mediterraneo occidentale. Di nuovo, nelle giornate di mercoledì e giovedì, l’area di alta pressione si indebolirà completamente e la bassa pressione come una trottola si insedierà verso levante andando ad instaurare la formazione di nubi cumuliformi e nembostrati sparpagliati e in grado di presentare irregolarità con associati a rovesci di pioggia diffusi sia al Nord che in estensione al settore tirrenico della Toscana e del Centro. Il Centro e il Sud saranno completamente sorvolati entro giovedì e anche qui si verificheranno annuvolamenti e ad essi annessi linee temporalesche e piovose non temporalesche o indicate dai nembostrati. Ne torneremo a parlare nel prossimo aggiornamento meteo, anche riguardo ondate d’aria fredda.

Vi ringrazio per l’attenzione.

rc

Commenti Facebook

About Riccardo Cicchetti

Riccardo Cicchetti è nato ad Avezzano il 24/06/1994 e si appassiona di giornalismo e di Meteorologia. Ha iniziato il suo percorso all’Università degli Studi dell’Aquila e si è laureato in Filosofia e Teoria dei Processi Comunicativi. A partire da Maggio 2016 ha avviato la sua collaborazione con il quotidiano online Ilfaro24 come giornalista meteorologico principiante e divulgatore scientifico.