Meteo. Una massa d’aria gelida continuerà ad affluire. Tempo variabile e fiocchi di neve verso le adriatiche


Meteo. Secondo le supposizioni di qualche settimana fa nel corso delle prossime ore saremo attraversati da una massa d’aria molto fredda di origine polare-continentale che affluirà verso l’Italia in permissiva all’estensione dell’Anticiclone delle Azzorre il quale, con la sua impronta aveva impregnato di stabilità atmosferica e affabile mitezza quest’ultima giornata del 14. La massa d’aria molto fredda e secca di origine russa sta sorvolando ad ora il Mar Adriatico riversandosi sull‘Europa orientale ove dalle ultime ore è in movimento. L’aria fredda si scaraventerà sulle Alpi del Friuli Venezia-Giulia e le valicherà fino a raggiungere l’Adriatico settentrionale, ove muterà in Bora arrivando al settore centro-meridionale, dal quale subito dopo sprofonderà verso Sud. Il sistema nuvoloso che interesserà le coste adriatiche per effetto ASE (Adriatic Effect Snow) e, sulle colline e montagne per stau appenninico, riguarderà anche la nostra regione Abruzzo, ove, le correnti ascensionali, subiranno più o meno modesti rinforzi a causa della presenza dei rilievi consentendo nevicate fino a quote molto basse, seppur debolmente specie ad ovest e in maniera moderata o forte sulle zone interne appenniniche centro-meridionali e meridionali a quote molto basse. I venti freddi di Grecale e Tramontana faranno abbassare le temperature che, temporaneamente, avevano dato luogo ad un rialzo della colonnina di mercurio facendo anche percepire una sensazione di freddo maggiore in caso di forte vento (Wind Chill). Lo zero termico si attesterà su valori bassi e le temperature verranno a confermarsi basse, nelle aree montuose sotto zero sia massime che minime. La Bora sull’alto Adriatico e il Grecale/Tramontana sul medio e basso Adriatico si amplificheranno, dunque, nel fine settimana. Le masse d’aria fredda assorbono umidità come una spugna dalla superficie del Mare Nostrum e, da venerdì fino a domenica, determineranno sporadiche nevicate fino a quote molto basse in un contesto variabile e in alternanza con la serenità del cielo. Nella giornata di lunedì ci sarà un netto miglioramento delle condizioni meteorologiche e un rialzo delle temperature su valori più miti. A causa degli indici tele-connettevi NAO negativo e AO negativa, nonostante la QBO positiva con minimo solare, i modelli stanno già ritrattando proponendo scenari invernali anche prima della fine del mese e non solo a Febbraio 2021 con perspicaci estensioni dell’Anticiclone delle Azzorre verso nord. Vedremo nei prossimi giorni.

Grazie e al prossimo aggiornamento meteo.

rc

Commenti Facebook

About Riccardo Cicchetti

Riccardo Cicchetti
Riccardo Cicchetti è nato ad Avezzano il 24/06/1994 e si appassiona di giornalismo e di Meteorologia. Ha iniziato il suo percorso all’Università degli Studi dell’Aquila e si è laureato in Filosofia e Teoria dei Processi Comunicativi. A partire da Maggio 2016 ha avviato la sua collaborazione con il quotidiano online Ilfaro24 come giornalista meteorologico principiante e divulgatore scientifico.