MONTESILVANO: CONTROLLI E ATTIVITA’ DI PREVENZIONE SUL TERRITORIO DA PARTE DELL’ARMA LOCALE

Durante la settimana trascorsa, sono state predisposte e successivamente eseguite da parte dei militari della Compagnia Carabinieri di Montesilvano, delle mirate attività di polizia giudiziaria volte alla repressione dei reati in genere.

In particolare nella giornata del 5 novembre u.s., a seguito di una serie di perquisizioni eseguite dai militari del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Montesilvano, veniva deferita in stato di libertà una donna, residente in questo Centro, con l’accusa di detenzione di sostanze stupefacenti ai fini di spaccio.

Nello specifico, a seguito di perquisizione domiciliare eseguita nell’abitazione della predetta con l’ausilio delle unità cinofile di Chieti, i militari rinvenivano circa 3 grammi di sostanza stupefacente del tipo cocaina suddivisa in dosi e pronta per essere immessa sul mercato oltre a due bilancini di precisione e altro materiale utile al confezionamento della sostanza.  

Particolare attenzione è stata rivolta anche alla prevenzione dei reati predatori infatti, nella giornata del 6 novembre, i Carabinieri dell’Aliquota Radiomobile del NOR di Montesilvano, in conseguenza ad una perquisizione eseguita a carico di un soggetto cl.57 che si aggirava con fare sospetto nelle vicinanze dell’esercizio commerciale “Eurospin” di Montesilvano, veniva trovato in possesso di un coltello a serramanico della lunghezza di 14 centimetri ed una cesoia che nella circostanza venivano immediatamente sottoposti a sequestro penale. L’uomo, che è stato deferito in stato di libertà alla competente A.G., dovrà rispondere del rato di porto abusivo di armi o oggetti atti ad offendere.

Infine, i Carabinieri della Stazione di Montesilvano sempre nella medesima giornata, davano corso ad un ordine di esecuzione per la carcerazione emesso dalla Procura della Repubblica di Taranto a carico di un uomo cl. 67 residente a Montesilvano. Il soggetto che dovrà scontare un cumulo di pene pari 7 anni di detenzione per reati connessi alla detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti, al termine delle formalità di rito è stato tradotto presso il Carcere di Lanciano a disposizione dell’Autorità Giudiziaria mandante.

Commenti Facebook

About Redazione - Il Faro 24