NUOVI PARCHEGGI A PAGAMENTO A CELANO, COTTURONE PD: COSI’ SI DANNEGGIANO COMMERCIANTI E UTENTI


Nuovi parcheggi a pagamento in piazza IV Novembre a Celano.  A quelli esistenti, l’amministrazione comunale ne ha fatto aggiungere altri, questi posizionati al lato dell’ovale della piazza centrale della città, davanti il municipio e la fermata degli autobus. Una decisione che arriva a pochi giorni di altri importanti cambiamenti sempre in materia di parcheggi a pagamento, dalla diminuzione della sosta gratuita, prima infatti era consentita dalle 13 alle 16, oggi dalle 13 alle 15 e il costo della tariffa minima passata da 10 a 20 centesimi per un quarto d’ora. Sull’argomento è intervenuto il segretario del Pd Calvino Cotturone, il quale ha evidenziato come se proprio si dovevano creare nuovi parcheggi, sarebbe stato il caso di farli gratuiti, considerando che nel centro cittadino i parcheggi sono quasi tutti a pagamento. “ Hanno creato altri 6 posti a pagamento in un’area dove c’era il divieto di sosta e di fermata”, ha spiegato il segretario del PD. “ Disegnare altre strisce blu non fa altro che continuare a danneggiare i commercianti del centro cittadino, i quali come tutti gli altri, stanno affrontando già un’importante periodo di crisi se il comune insiste nel far pagare tutto, non è che dà una mano al contrario penalizza. Un’altra problematica, legata a questi nuovi parcheggi è più di tipo pratico urbanistico”, prosegue Cotturone. “ Questi infatti  si trovano proprio dove, nella parte opposta ci sono le due fermate dell’autobus, quando lì ci saranno auto parcheggiate la carreggiata sarà notevolmente ridimensionata e nei periodi di maggior traffico sicuramente assisteremo a degli intasamenti non da poco. Certo ormai è chiaro che il nostro comune, nonostante il fotovoltaico con i suoi 5 milioni di euro l’anno che arrivano nelle casse del municipio, ha bisogno di fare cassa e non capiamo perché. Dove vanno a finire questi introiti? Considerando che non stanno facendo lavori da nessuna parte, fino ad oggi abbiamo assistito a soli proclami da parte dell’esecutivo comunale, che hanno mandato in rovina strutture come la tribuna dello stadio comunale ormai chiusa, inagibile e anche pericolosa, insomma Celano è una città ferma da tutti i punti di vista, ma nonostante questo l’amministrazione batte continuamente cassa”. 

Commenti Facebook

About Redazione - Il Faro 24

Redazione - Il Faro 24