ORE 3 E 32 DEL 6 APRILE 2009! L’AQUILA MUORE, L’ABRUZZO È DISTRUTTO. LA SPERANZA DI UNA GRANDE RINASCITA È ACCESA


ORE 3 E 32 DEL 6 APRILE 2009!

L’AQUILA MUORE, L’ABRUZZO È DISTRUTTO.

LA SPERANZA DI UNA GRANDE RINASCITA È ACCESA.

Nove anni!
Nove anni dalla distruzione della nostra identità.
Nove anni dalla morte di chi stava investendo nel proprio futuro.
Nove anni dalla cancellazione di migliaia di imprese e di negozi di vicinato.
Nove anni … La mattina del 6 aprile 2009, subito dopo la scossa distruttiva delle ore 3 e 32, scatta la solidarietà di Assopanificatori d’Abruzzo e della Confesercenti regionale.
A quest’ora di nove anni fa, Vinceslao Ruccolo ed Enzo Giammarino guidavano una colonna di mezzi carichi di Pane Fresco offerto dai nostri Panificatori artigiani per portare nei Campi di accoglienza che la Protezione Civile stava organizzando.
La Confesercenti e l’Anva realizzano il Villaggio delle attività commerciali tra gli impianti sportivi di Verdeaqua.
Nove anni … e il cuore di tutti è ancora ferito.
Nove anni … il rispetto per le numerosissime vittime è sempre presente in tutti noi!
Nove anni … la speranza di una grande rinascita è accesa!

 

Fonte: Fiesa Regionale Abruzzo

Commenti Facebook

About Redazione - Il Faro 24

Redazione - Il Faro 24