OVINDOLI. PROTESTE PER LO STATO DI ABBANDONO DELLA ZONA “DOLCE VITA”, LA POLEMICA CORRE SUI SOCIAL


Più di mezzo piazzale “dolce vita”, zona sciistica di Ovindoli,  occupato dalle auto,  biglietteria chiusa così come i servizi igienici. La polemica corre sui social ed ad alimentarla sono alcuni esercenti ai quali non è andato giù il fatto di dover affrontare questo disagio.

Una polemica che sta coinvolgendo sempre più operatori, i quali non gradiscono il fatto che si facciano pubblicità presentando una realtà che, come scrivono sui social, non corrisponde poi ala realtà dei fatti.

“Si  fanno grandi con pubblicità in televisione e radio”, hanno scritto, “ ma nella realtà, invece da questa parte, riferendosi alla zona dolce vita,  è peggio di una palude, nonostante questo  nessuno si interessa del problema”.

“E’ assurdo, presentare Ovindoli come meta turistica, con i suoi campi da sci ed altro e poi no avere servizi”, scrivono ancora, “ il territorio va tutelato nella sua interezza e non solo in alcune zone per fare come da specchietto per le allodole.

Commenti Facebook

About Redazione - Il Faro 24

Redazione - Il Faro 24