Amazon Business

Parità nel derby Raiano-Ovidiana Sulmona, super Addario para un rigore a Cuccurullo e finisce 0-0


 

RAIANO. Non è stato un derby esaltante tra Raiano e Ovidiana Sulmona ma il match si è vivacizzato a meno di un quarto d’ora dal termine quando Daniele Addario è riuscito a parare un rigore a Cuccurullo che vale come una vittoria. Un episodio che avrebbe potuto cambiare il volto ad una partita che non si è mai sbloccata tra due squadre che, bisognose di punti, hanno badato di più a non sbagliare. Gli ex Palombizio e Saponaro con Di Cerchio compongono il tridente offensivo dei padroni di casa, dall’altra parte in avanti ci sono Isotti, Cuccurullo e Zimei mentre Shala va in panchina. Il calore dei tifosi locali e l’incitamento costante degli ultras biancorossi hanno fatto da contorno al match che non offre molto nel primo tempo. Al 5′ sugli sviluppi di un corner Palombizio manda di poco fuori. Al quarto d’ora Isotti impegna su punizione Addario e subito dopo i raianesi lamentano un intervento su Di Cerchio che era proiettato in area. Non succede più nulla fino al 43′ quando c’è un colpo di testa di Del Conte, dopo un corner di Cuccurullo, con palla di poco alta. Allo scadere sfortunato il Raiano, Saccoccia su punizione colpisce il palo. Ad inizio ripresa ci prova Cuccurullo che entra in area e tira ma non c’è nessun problema per Addario. Prova poi a farsi vedere il Raiano con Saponaro che prima protesta a terra in area ed istanti dopo, su assist di Di Cerchio, prova il colpo di tacco ma Petrucci para. Primi cambi al 5′ con gli ingressi negli ospiti di Federico e Shala al posto di Di Bacco e Zimei. Al 9′ invece Palladinetti tenta la carta Cissé che sostituisce Saponaro. Al 24′ sugli sviluppi di un corner Mastropietro spara alto. Un minuto dopo il tecnico dell’Ovidiana Sulmona Spina viene allontanato dall’arbitro Carluccio dell’Aquila per proteste in seguito ad un’interruzione momentanea della partita. “Per la prima volta da quando faccio l’allenatore – ha dichiarato Spina – vedo un time out perché la squadra avversaria era in difficoltà. Mai vista una cosa del genere. Mi sono arrabbiato prima con l’arbitro il quale ha detto che era stato un mio giocatore a dire che andava bene fermarsi. Queste cose non esistono, quantomeno avrebbero dovuto chiederlo a me o a un dirigente. Gli avversari nel secondo tempo stavano in difficoltà perché noi li stavamo attaccando ma l’arbitro ha fischiato 5 minuti di pausa. Resto allibito perché non si può concedere un time out il 23 settembre perché gli avversari sono in difficoltà”. Nel Sulmona si procede al cambio di Isotti per Vuolo e nel Raiano a quello di Di Cerchio per Muca. Al 34′ Campanella manda in out. Ultimo cambio dei biancorossi con Lorenzetti al posto di Del Conte. Al 37′ l’episodio del rigore. C’è un tocco di Cuccurullo dalla sinistra con palla deviata in out, sembrava calcio d’angolo dall’indicazione di Carluccio ma poi il direttore di gara ha ravvisato forse un fallo di mano assegnando il penalty che ha scatenato le proteste dei rossoblu. Si perde un po’ di tempo prima della battuta che avviene da parte di Eduardo Cuccurullo ma Addario intuisce perfettamente il tiro dell’attaccante sulmonese e la sua parata in calcio d’angolo salva il risultato e fa esplodere la gioia dei sostenitori di casa. Se in occasione del rigore c’è stata l’incertezza dell’arbitro, anche dopo il conseguente corner resta il dubbio quando Vuolo cade a terra in area ma viene ammonito. Al 41′ ultimo cambio del match con Tiberi al posto di Saccoccia. I sussulti finali sono di Cissè per il Raiano e di Cuccurullo per il Sulmona che prima a due passi dalla porta spara alto e poi su punizione vede respingersi la sua conclusione da Addario, divenuto a tutti gli effetti il protagonista in assoluto del derby finito 0-0 grazie a lui.

RAIANO: Addario, Di Giannatonio, Nuri, Kadriu, Mastropietro, Murazzo, Di Cerchio (32′ st Muca), Campanella, Palombizio, Saponaro (9′ st Cissè), Saccoccia (41′ st Tiberi). A disposizione Di Censo, Giancola, Fonte, Zitella, Omogrosso, Passalacqua. Allenatore Paolo Palladinetti.

OVIDIANA SULMONA: Petrucci, Cardile, Di Bacco M., (5′ st Federico), Cuccurullo A., Tosti, Badji, Zimei (5′ st Shala), Del Conte (35′ st Lorenzetti), Isotti (26′ st Vuolo), Coletti, Cuccurullo E. A disposizione Imperatore, Moroni, Bianchi, Di Bacco V., La Vella. Allenatore Joachim Spina.

Arbitro: Ferdinando Carluccio (L’Aquila). Assistenti Carnevale e Corradi (Avezzano).

Note: ammoniti Campanella e Palombizio (Raiano), Di Bacco, Badji, Shala e Vuolo (Ovidiana Sulmona). Al 25′ della ripresa allontanato il tecnico dell’Ovidiana Sulmona Joachim Spina.

Domenico Verlingieri

Commenti Facebook

About Redazione - Il Faro 24

Redazione - Il Faro 24

Potrebbe interessarti:

ANTEPRIMA DEL PROGETTO ‘LE QUATTRO STAGIONI DI VIVALDI”

 Giovedì 18 ottobre nella Basilica di Santa Maria di Collemaggio a L’Aquila, restaurata dopo il …