PESCARA: MALTRATTAMENTI NEI CONFRONTI DELLA MADRE ANZIANA, SCATTA LA CUSTODIA CAUTELARE IN CARCERE PER UN 36ENNE PESCARESE


 Nel pomeriggio di ieri poliziotti della Squadra Volante hanno tratto in arresto il pescarese V.L. 36enne, già pregiudicato per reati contro la persona, il patrimonio e per inosservanza alla normativa Covid, in esecuzione dell’ordinanza emessa dal G.I.P. di Pescara che ha disposto la custodia cautelare in carcere a seguito dei maltrattamenti a cui ha sottoposto l’anziana madre, che per lungo tempo era stata costretta a subire, giorno e notte, danneggiamenti continui della casa e continue e pressanti richieste di denaro per le necessità derivanti da problemi di tossicodipendenza. A seguito dei maltrattamenti il giovane era stato in un primo momento sottoposto alla misura cautelare dell’allontanamento dalla casa familiare, ma ciò nonostante vi era ritornato lo scorso 6 giugno, mettendola nuovamente a soqquadro probabilmente alla ricerca di oggetti di valore. In tale circostanza, grazie al tempestivo intervento della Squadra Volante, V.L. è stato bloccato allontanato e nuovamente denunciato per la violazione della misura cautelare dell’allontanamento dalla casa familiare. Tali fatti hanno comunque reso necessaria l’emissione della più grave misura cautelare della custodia cautelare in carcere, eseguita a seguito del rintraccio del soggetto proprio nei dintorni della abitazione familiare. Il giovane è stato, pertanto, messo a disposizione dell’Autorità Giudiziaria presso il carcere di Vasto (Ch). 

Commenti Facebook

About Redazione - Il Faro 24

Redazione - Il Faro 24