Pescara. Scarichi abusivi, il M5S chiede una commissione d’inchiesta regionale e presenta una interrogazione al Sindaco


Sono numerosi i verbali che l’Aca ( Azienda Comprensoriale Acquedottistica) ha ricevuto dalla Polizia Provinciale, già dall’inizio dello scorso anno (gennaio 2015),  per denunciare gli scarichi non a norma che sversano nei fiumi inquinando le acque. E’ questa la notizia che si apprende oggi sulla stampa . Ma i comuni, la Provincia e la Regione ne erano a conoscenza? A chiederselo è il M5S che annuncia deciso una serie di azioni in ogni grado istituzionale.

 

“E’ gravissimo apprendere che proprio l’ACA, ente pubblico economico per il controllo delle acque, a cui tutti i cittadini pagano le bollette anche per il servizio di depurazione, sia stato individuato come un primo presunto colpevole di questo disastro che l’Abruzzo sta vivendo. A questo punto è lecito chiedersi se comuni, soci dell’ACA, e Regione fossero a conoscenza delle segnalazioni e per quale motivo non solo non abbiano risolto il problema, ma la situazione sia in continuo peggioramento” con queste parole il Deputato Gianluca Vacca del M5S commenta la notizia appresa oggi dalla stampa locale.

 

“A cosa servono oggi sopralluoghi, mediaticamente studiati a tavolino, quando la polizia provinciale ha già segnalato da un anno a chi di dovere quali sono gli scarichi non a norma con relativa analisi delle acque?” si interroga  Domenico Pettinari consigliere regionale M5S “probabilmente un gesto mediatico volto più al gradimento personale che alla risoluzione del problema ma intanto gli abruzzesi navigano nella melma. Per questo chiederemo una commissione regionale d’inchiesta per individuare responsabilità precise, politiche e tecniche”.

 

“Qual è il ruolo del sindaco Alessandrini in merito a quanto appreso oggi dalla stampa? Era a conoscenza, in quanto socio principale dell’ACA, delle segnalazioni sull’inquinamento della polizia provinciale? In caso affermativo,  cosa ha fatto in un anno? Lo chiederemo con un’interrogazione comunale urgente che presenteremo oggi” affermano Enrica Sabatini, Erika Alessandrini e Massimiliano Di Pillo, consiglieri comunali M5S di Pescara.

 

“Inutile sottolineare” continua Gianluca Vacca “che questa vicenda assume contorni sempre più gravi per i nostri amministratori locali di  ogni grado istituzionale. Il M5S come già ha fatto dall’inizio della vicenda, continuerà a mantenere alta l’attenzione su questo argomento. Gli abruzzesi meritano di meglio di un presidente della regione che scimmiotta il presidente-operaio di berlusconiana memoria davanti le TV”.

 

Commenti Facebook

About Redazione - Il Faro 24

Redazione - Il Faro 24