Offerte Natale LastMinute

POLEMICHE A CELANO, IL CONSIGLIERE COMUNALE EX VICESINDACO EZIO CICIOTTI CHIEDE LE DIMISSIONI DEL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO COMUNALE LISA CARUSI


Il consigliere comunale ed ex vicesindaco Ezio Ciciotti chiede le dimissioni del presidente del consiglio comunale Lisa Carusi. Polemica tutta interna alla maggioranza comunale di Celano che arriva all’indomani del voto al consiglio provinciale, dove il nome di Ciciotti era stato indicato da Fratelli d’Italia.

“Ringrazio quanti mi hanno votato”, ha spiegato Ciciotti, “ la cosa che lascia l’amaro in bocca è che alcuni colleghi della maggioranza di cui faccio parte  tre  non lo hanno fatto. Tra questi il presidente del consiglio comunale Lisa Carusi, la quale ha spiegato di non riconoscersi nel centrodestra. A questo punto, la invito a prendere atto e presentare le dimissioni visto che come dice non è interessata alla poltrona. Inoltre ho intenzione di creare il gruppo di Fratelli d’Italia in consiglio comunale visto che oltre me ci sono altri esponenti come Simplicio Rocchesini e lo stesso sindaco Settimio Santilli”.

Che dentro la maggioranza i rapporti tra consiglieri erano ormai deteriorati si sapeva già da tempo, a confermarlo è lo stesso Ciciotti, che ricorda come anche sul caso del Daspo urbano, la sua richiesta di portarlo in consiglio è caduta nel vuoto.

“ Nella nostra città che ci siano problemi legati alla sicurezza è noto a tutti”, aggiunge, “ quando con il decreto Salvini ci è stata data la possibilità di estendere il Daspo anche fuori l’ambito sportivo mi sono attivato, inoltre il comandante della polizia locale Giuseppe Fegatilli aveva anche redatto il regolamento. Ho tentato di portarlo in consiglio, ma il presidente Carusi non ha mai calendarizzato la proposta, fino a quando il gruppo di minoranza Morgante, Piperni non hanno presentato l’interrogazione. In quell’occasione il sindaco aveva ricordato che Celano era stato classificato negli ultimi posti per un bando sulle videocamere di sicurezza, perché ritenuta a basso tasso di criminalità. Certo se la nostra città viene paragonata a centri del salernitano o napoletano è normale che ci mettano negli ultimi posti, ma ricordo che in città si sono verificati episodi molto gravi alcuni dei quali hanno coinvolto anche dei minorenni”.

Commenti Facebook

About Redazione - Il Faro 24

Redazione - Il Faro 24
Nuova collezione Spartoo