Progetto Ecah, assistenza e cura degli anziani nelle abitazioni: meeting transnazionale a L’Aquila


Avviso per la traduzione del vademecum delle azioni di progetto
La formazione per la cura e l’assistenza degli anziani e degli anziani disabili nelle loro abitazioni è l’obiettivo principale del progetto europeo Ecah (Elder care at home),
di cui il Comune dell’Aquila è partner con il governatorato di Bursa (Turchia, che è il capofila), il Collegio Baltico di Stettino (Polonia) e la società K-Shift di Campli (Teramo).
Di tali argomenti si sta parlando in questi giorni all’Aquila nel corso del meeting transazionale organizzato dal servizio Europa del Comune e al quale sono presenti le delegazioni
turche e polacche.
L’assistenza agli anziani (in particolare quelli diversamente abili) è un problema particolarmente sentito e Ecah si propone per l’appunto di favorire una
preparazione più puntuale e accurata di badanti e familiari che si occupano della cura di tali persone nelle loro case. Tra i vari incontri che si terranno fino a venerdì mattina,
è prevista una visita alla Casa Albergo ex Onpi del Torrione.
“Soddisfazione” per l’andamento dell’iniziativa è stata espressa dagli assessori alle Politiche sociali e alle Politiche comunitarie, Francesco Cristiano Bignotti e Carla Mannetti,
che hanno ringraziato gli addetti comunali del servizio Europa che hanno provveduto all’organizzazione del meeting.
Sempre per quanto riguarda il progetto Ecah, si comunica che è stato pubblicato l’avviso per l’acquisizione di preventivi per l’affidamento dell’incarico per la traduzione dall’inglese
all’italiano del vademecum delle azioni del progetto medesimo. L’avviso è pubblicato nella pagina “Avvisi” della sezione “Concorsi, Gare e Avvisi” dell’area “Amministrazione” del
sito internet del Comune,
www.comune.laquila.it . I termini per presentare i preventivi scadono il 6 novembre alle 12.
 
Fonte: Ufficio Stampa del Comune dell’Aquila 
Commenti Facebook

About Redazione - Il Faro 24

Redazione - Il Faro 24