PRO LOCO AVEZZANO: GABRIELE D’ANNUNZIO E LA GRANDE GUERRA APPUNTAMENTO GIOVEDÌ 25 OTTOBRE ALLE ORE 10,00 PRESSO LA SALA MONTESSORI IN VIA FONTANA


Nel contesto dell’ importante organizzazione avviata dalla Pro Loco di Avezzano per la memoria storica del centenario della Grande Guerra, dopo il successo del convegno Regionale “I campi di prigionieri abruzzesi nella Grande Guerra” un altro appuntamento di grande valenza culturale è in calendario per Giovedì 25 ottobre alle ore 10,00 presso la Sala Montessori in Via Fontana in Avezzano:  la conferenza della Professoressa  Veneranda Rubeo “Gabriele D’Annunzio e la Grande Guerra” .

La figura del poeta, scrittore abruzzese  viene configurata nelle vicende che lo videro coinvolto nel conflitto mondiale del 1915-1918. Un uomo di grande fascino e seduttore veste la divisa di soldato,  intrepido combatte con l’ardore  che lo porta alla conquista di Fiume. Il poeta aviatore, come venne definito, in una voluta impresa, effettua una ricognizione aerea su Vienna, la capitale dell’impero austro-ungarico. Il maggiore Gabriele D’Annunzio, seguito dalla sua squadriglia “La Serenissima” lancia sulla città i  volantini tricolori propagandistici,  passati anch’essi alla storia:

“VIENNESI! Imparate a conoscere gli italiani. Noi voliamo su Vienna, potremmo lanciare bombe a tonnellate. Non vi lanciamo che un saluto a tre colori: i tre colori della libertà. Noi italiani non facciamo la guerra ai bambini, ai vecchi, alle donne. (…)”

 

La professoressa Veneranda Rubeo, docente marsicana di lettere ed esperta di discipline demoetnoantropologiche e antropologia è autrice di un affascinante libro “Covella, contessa di Celano: sulla storia di una nobildonna nella marsica del Quattrocento”.

Commenti Facebook

About Redazione - Il Faro 24

Redazione - Il Faro 24