PROMOZIONE. AL LUCO IL DERBY CONTRO CELANO, VINCE DI FORZA IL PUCETTA A MORRO D’ORO, CADE ANCORA LA SPORTLAND


Nel girone A di Promozione la settima giornata regala emozioni e sorprese. In testa cade per la prima volta il Fontanelle in casa contro una Rosetana che molti danno in grande in ascesa. Le reti sono giunte al 7’ e al 27’ con Colleluori e Pagliara che portano gli ospiti subito sul doppio vantaggio, prima che un minuto dopo il solito Menegussi accorci le distanze. Nel secondo tempo è ancora Pagliare a segnare la rete del definitivo 1 a 3. Il Fontanelle resta primo con 18 punti, mentre la Rosetana sale a 10 dopo che nelle prime tre partite stagionali ha collezionato ben tre sconfitte.

Emozionante pareggio al Comunale di Villa Vomano tra Pontevomano e San Gregorio. Alla rete di Ciannelli per i padroni di casa rispondono gli aquilani con Lenart al 65’. Gli aquilani poi riescono con Solomakha a ribaltare il risultato e a portarsi in vantaggio, ma al 90’ arriva la doccia gelata di Pallitti che regala un punto prezioso alla squadra teramana.

Con tutti i favori del pronostico la Virtus Teramo vince sul campo del Tossicia per 3 a 0. Dopo un primo tempo conclusosi con il risultato di 0 a 0, gli ospiti partono forte, alzando i ritmi e trovano subito la rete del vantaggio con un’autorete di Cosmi al 48’, poi al 61’ Maranella e Aureli al 74’ fissano il risultato sul definitivo 0 a 3 finale. La Virtus così sale a 13 punti, mentre resta fermo a 4 il Tossicia.

Luco Calcio e Celano F.C. Marsica in campo. Foto presa dalla pagina FB Angizia Luco

A 13 punti troviamo anche il Luco di mister Corrado Giannini che vince con forza e merito il derby contro il Celano. Al 37’ è Di Virgilio a portare in vantaggio i padroni di casa, poco dopo che Moro, cinque minuti prima, si faccia parare un rigore da Vergari. Il Pareggio arriva subito dopo con Curri che segna di testa su assist di Ciccarelli. Poco dopo però lo stesso Curri viene espulso e il Celano resta in dieci uomini. Per tutto il secondo tempo, pur in inferiorità numerica, la formazione di mister Loreto Ciaccia riesce a reggere la spinta del Luco, tuttavia al 70’ i locali trovano con Margagliotti la rete del nuovo vantaggio direttamente su calcio di punizione e Di Virgilio, ancora lui, cinque minuti dopo, sigla la rete del definitivo 3 a 1. Questo derby conferma l’implacabilità casalinga del Luco e la difficoltà del Celano nell’approcciare a partite sentite come possono essere i derby.

Con gol per tempo di Cappelli e Campanella il Cologna ha la meglio sul Sant’Omero. Vittoria importante per i costieri che agganciano il vagone dei 13 punti, mentre il Sant’Omero resta a 8 punti.

L’esultanza dei giocatori dell’A.S.D. Pucetta al gol dell’1 a 0.

A 10 punti assieme a Celano e Rosetana troviamo il Morro D’Oro che è stato letteralmente stoppato dal Pucetta. I ragazzi di mister Gianluca Giordani sfoderano una grande partita giocata senza timore reverenziale su un campo importante come quello di Morro D’Oro. Ecco il racconto della gara pubblicato sui social dalla pagina del Pucetta:“Terza vittoria consecutiva ottenuta con cuore e anima sul campo del Morro D’Oro, fino ad ora squadra imbattuta del campionato. Una vittoria che ha visto i gialloblù sbloccare subito il risultato al primo minuto, bellissimo calcio di punizione in area di rigore di Cannatelli, svetta Zazzara che di testa colpisce il palo, la palla danza sulla linea e Bisegna ribadisce in rete. Il Morro D’Oro accusa il colpo e al 13′ splendido filtrante di Incerto per Zazzara che viene steso in area da Di Giammatteo. Rigore che viene realizzato dallo stesso Zazzara. Reagiscono i padroni di casa e da situazione di palla inattiva riescono ad accorciare le distanze con Shofolahan. 1 a 2 e squadre negli spogliatoi. Nella ripresa parte forte il Morro D’Oro, ma le occasioni da gol più nitide sono gialloblù con Incerto che si fa parare miracolosamente il colpo del KO da Di Giammatteo, poi però freddamente ribadisce in rete un pallone vagante in area dopo un delizioso cross di Cannatelli per Sergio Idrofano smorzato dall’uscita del portiere di casa. Il Morro si getta in avanti a testa bassa, ma i ragazzi di mister Giordani colpiscono ancora in contropiede con Sergio Idrofano ben imbeccato da Incerto. 1 a 4 e tre punti d’oro per la salvezza. Anche Cordischi, subentrato a Cannatelli, cerca la via del gol, ma Di Giammatteo evita la quinta capitolazione.” Il Pucetta dunque dopo un inizio difficile, sale a nove punti assieme a San Gregorio e Alba Montaurei.

Proprio l’Alba Montaurei esce sconfitto dall’Acquaviva di Teramo dove il Piano della Lente ha superato proprio la squadra montoriese. Possiamo dire che la partita dura solo 25 minuti quando i padroni di casa si portano sul 4 a 0. Le reti sono state firmate da Adorante al 4’, Bucciarelli al 10’, Canzanese al 15’ e Pelusi. Nella ripresa, a dieci minuti dalla fine, Cosmi sigla la rete della bandiera ospite. Il Piano della Lente con questa vittoria sale a sei punti.

Chiudiamo con l’anticipo del sabato che ha visto il Mutignano superare il Mosciano per 1 a 0 grazie alla rete di Peppoloni al 77’. I Padroni di casa salgono a 5 punti, mentre gli ospiti restano a 8.

La partita Nuova SantegidieseNotaresco è stata sospesa al 70’ sul risultato di 1-2  per lancio di oggetti e fumogeni in campo della tifoseria locale. Le reti erano state siglate da Surber al 14’ e da Di Rosa al 29’ per gli ospiti, mentre la rete di Coccia al 49’ aveva consentito ai padroni di casa di accorciare le distanze. Se il giudice sportivo dovesse accordare la vittoria a tavolino per gli ospiti, il Notaresco salirebbe a 6 punti con il Tossicia che diventerebbe ultimo con 4.

Nel girone B purtroppo la Sportland F.C. Celano non riesce ottenere risultati soddisfacenti. “Sportland Celano – Casalbordino termina 1-3”. Inizia così il racconto della gara che possiamo leggere sulla pagina Facebook della squadra castellana che prosegue “Sconfitta pesante per i nostri ragazzi che al termine del primo tempo si sono trovati con uno svantaggio per 2 a 0 grazie alla doppietta di Verri. Non è sufficiente nemmeno la rete al 25′ del secondo tempo realizzata dal capitano Marianetti su rigore, a spostare gli equilibri e a ribaltare il risultato. E’ un periodo triste quello che stanno attraversando i nostri, caratterizzato da tanta sfortuna e tanti infortuni che costringono il mister ogni domenica a rimediare nel miglior modo possibile a tali vicissitudini. Ora però Testa bassa e tanto lavoro.” La Sportland Celano resta a 3 punti in penultima posizione a 4 punti dalla zona salvezza.

Vincenzo Chiarizia

Commenti Facebook

About Redazione - Il Faro 24

Redazione - Il Faro 24