PROMOZIONE A. SCONFITTA A SORPRESA DEL LUCO, CELANO ANCORA NESSUNA VITTORIA CONTRO UNA BIG, PUCETTA BUON PARI CON LA VIRTUS TERAMO


Il momento del tiro al volo di Carlo Liberati del Pucetta che ha sbloccato il risultato contro la Virtus Teramo

Il Pontevomano allunga in classifica scendendo in campo per soli 15’ minuti poiché la partita è stata sospesa per insufficienza di uomini del Notaresco nel proseguire la gara come da regolamento. E’ la seconda gara che il Notaresco gioca in questo modo, alla terza ci sarà la squalifica della squadra dal campionato. Con questi tre punti il Pontevomano approfitta dei passi falsi delle avversarie e vola a 43 a +6 dalla seconda.

Al secondo posto troviamo la Virtus Teramo che non va oltre il pareggio in casa del Pucetta. Ad Antrosano, su un campo ai limiti della praticabilità, la formazione gialloblù sfodera una prestazione gagliarda che costringe la corazzata Virtus Teramo a faticare più di quanto avrebbe previsto. Un tiro al volo di Liberati rasoterra, e leggermente deviato da un difensore, supera Di Giuseppe e porta in vantaggio i gialloblù. A quel punto si sveglia la Virtus Teramo che prova a reagire e, dopo la traversa di Pigliacelli, raggiunge il pareggio con Dedja. I teramani salgono a 37, mentre il Pucetta sale a 27 con una partita in meno.

Cade sorprendentemente il Luco in casa del Piano della Lente, squadra tra le più in forma del momento. Un gran primo tempo permette ai padroni di casa di andare all’intervallo sul punteggio di 2 a 0 grazie alle reti di Adorante e Pelusi. Nella seconda frazione il gol del Luco di Moro arriva troppo tardi, per permettere alla formazione di mister Corrado Giannini di riacciuffare il pareggio. Per il Piano della Lente questa è la terza vittoria consecutiva e agguanta il Celano a 28 punti.

Proprio il Celano non va oltre il pareggio a San Gregorio. La formazione di mister Loreto Ciaccia nutre ambizioni Play-Off ed è per questo che è intervenuta sul mercato portando ai piedi del Castello giocatori del calibro del centrocampista Osvaldo Morelli ed il portiere Maichol Di Girolamo. Ciò nonostante, nel match contro i nerazzurri aquilani, dopo essere passato in vantaggio con Daniele Di Girolamo, il Celano si complica la vita facendosi raggiungere e superare dal San Gregorio grazie alla doppietta di Lukasz Lenart. A tempo scaduto giunge la rete di Ciccarelli che regala almeno un punto ai biancoazzurri, siglando il 2 a 2 finale. Peccato perché nonostante gli sforzi economici per puntellare la rosa con innesti di primo piano, la società castellana non riesce ancora a vincere uno scontro diretto contro una delle prime 5, condizione fondamentale per sperare di agganciare il treno Play-Off. Il San Gregorio sale a 35 punti, mentre il Celano sale a 28.

Finisce in parità il derby costiero tra Cologna e Rosetana con il risultato di 2 a 2. Padroni di casa in vantaggio al 20’ con Emilii che prendono poi il largo con Di Eleuterio al 32’ del secondo tempo su rigore. Ma la Rosetana ci ha già abituato a rimonte eccezionali come quella contro il Pucetta, ed ecco che anche a Cologna D’Ignazio accorcia le distanze al 36’ della ripresa e Xhepa ad un minuto dal termine fissa il risultato sul definitivo 2 a 2. Il Cologna sale a 27, mentre la Rosetana sale a 26.

Torna a vincere il Morro D’Oro sul Mosciano in un match rocambolesco. Partono bene gli ospiti con Bontà che va in gol nei primi minuti, ma al 18’ Di Gennaro ristabilisce l’equilibrio. Al 28’ Bontà segna la sua doppietta personale ed il primo tempo si chiude con il vantaggio ospite. Al 10’del secondo tempo Scimitarra sigla il 3 a 1 ospite, che sembra chiudere la gara, ma Bontà e compagni non hanno fatto i conti con il Morro D’Oro che trova la forza di recuperare e ribaltare il risultato con le reti di Scrivani su rigore al 25’, Seca al 38’ e ancora Scrivani su penalty in piena zona Cesarini. Con questa vittoria il Morro D’Oro sale a 23 punti ad un punto proprio dal Mosciano.

A 23 punti troviamo anche la Nuova Santegidiese che vince in casa del Tossicia che resta sempre più solo in fondo alla classifica. Accade tutto nel secondo tempo con le reti ospiti di Di Blasio e Pietrucci rispettivamente al 15’ e al 23’. Al 48’ del secondo tempo, a tempo ormai scaduto, De Angelis segna su rigore il gol della bandiera per i padroni di casa. Il Tossicia resta fermo a 8 punti sul fondo della classifica.

Si scuote finalmente il Sant’Omero Palmense che in questo campionato complicato vince 5 a 0 contro l’Alba Montaurei e raggiunge proprio i gialloneri a 17 punti in classifica. Pietrucci, l’ex giallonero Fusco su rigore, Galli e Costantini, quest’ultimo autore di una doppietta, le marcature per i biancoazzurri.

Infine alle 14.30 si giocherà il match MutignanoFontanelle che andrò a completare la diciannovesima giornata.

Vincenzo Chiarizia

Commenti Facebook

About Redazione - Il Faro 24

Redazione - Il Faro 24