RETE ANTIVIOLENZA MARSICA. NON SI FERMA L’ATTIVITÀ DI PREVENZIONE


Le amministratrici promotrici della rete antiviolenza Marsica: Valeria Mancini assessore del Comune di Aielli, Maria Di Genova vicesindaca di San Benedetto dei Marsi, Sara D’agostino consigliera di Collarmele e Emiliana Longo vicesindaca di Gioia dei Marsi, fanno il punto sulla loro attività di prevenzione del femminicidio e lotta alla violenza di genere grazie alla preziosa collaborazione di Daniela Senese e della Casa delle Donne nella Marsica.

In controtendenza rispetto ai primi dati nazionali che registravano un calo delle denunce con l’inizio dell’ emergenza Covid, finalmente il 15 22 è tornato a raccogliere diverse richieste di aiuto con un aumento del 75% secondo l’associazione Di. Re, Donne in rete contro la violenza.

Il dato che colpisce è l’aumento di segnalazioni da parte delle forze dell’ordine, degli assistenti sociali o di altri operatori che, per effetto dell’attività ordinaria di contenimento del contagio da Covid, si sono “imbattuti” in realtà di violenza domestica e abusi.

Purtroppo però di fatto l’ospitalità in case rifugio è ad oggi bloccata; le Prefetture alle quali è demandata l’individuazione di strutture da utilizzare per la quarantena, di fatto non hanno ancora provveduto e causa il DPCM ormai noto, le donne vittime di violenza non possono accedere direttamente alle strutture rifugio.

Il risultato è che in Abruzzo ci sono posti liberi in case rifugio che attualmente non possono essere utilizzati in quanto le vittime potenzialmente destinatarie di ospitalità protetta devono prima osservare la quarantena in altra struttura che non è stata individuata. Si aggiunga la difficoltà delle operatrici antiviolenza di poter effettuare un’attenta valutazione della situazione in cui versano le denuncianti per comprendere l’effettiva necessità di trasferimento in struttura protetta, a causa dell’ impossibilità di organizzare degli incontri, ora telefonici e il quadro di isolamento delle donne vittime di violenza emerge in tutta la sua evidenza.

La rete antiviolenza delle amministratrici resta a disposizione h24, in silenzio e con discrezione.

Commenti Facebook

About Redazione - Il Faro 24