Rincaro Autostrade, PD Celano: disinteresse e silenzio da parte dell’Amministrazione Santilli


Il Pd castellano chiede di prendere iniziative.

“Rincari inaccettabili, il Governo deve prendere provvedimenti sugli aumenti dei pedaggi autostradali e rivedere la convenzione fatta nel 2001 dal centrodestra e valida fino al 2030 che prevede gli adeguamenti tariffari. Purtroppo fino ad oggi nulla è stato possibile” afferma Calvino Cotturone, segretario del PD Celano.

Calvino Cotturone

“Il momentaneo blocco delle tariffe è stato bocciato dal Tar e Consiglio di Stato proprio in virtù della convenzione firmata nel 2001, ma questo ennesimo aumento ha mobilitato l’intero mondo politico regionale. E’ una battaglia che va condotta tutti insieme nell’interesse dell’intera collettività” afferma ancora Cotturone. “A Carsoli si sono riuniti in massa più di sessanta Sindaci a rappresentare i loro territori per manifestare il dissenso al rincaro. Anche i governatori delle Regioni Lazio e Abruzzo si stanno muovendo su diversi fronti. Mi complimento con tutti i Sindaci che difendono gli interessi delle città che rappresentano. Purtroppo dobbiamo prendere atto che ad oggi non è stata presa nessuna iniziativa da parte dell’amministrazione della nostra città. Nessuna partecipazione alla riunione che ha coinvolto gli amministratori della Marsica, del Carsolano, della Valle dell’Aniene e della Valle del Turano. Chiediamo all’amministrazione Santilli – prosegue quindi il segretario – di intervenire per difendere il nostro territorio, di prendere iniziative, di partecipare ed appoggiare quelle intraprese dalle altre amministrazioni anche nell’interesse della città di Celano. Il circolo Pd di Celano è contro questi aumenti e comunica che è pronto a partecipare ad incontri ed iniziative anche in assenza del nostro primo cittadino.”

Commenti Facebook

About Redazione - Il Faro 24

Redazione - Il Faro 24

Potrebbe interessarti:

Danneggiata anche l’autovettura dell’assessore Renata Silvagni. Il sindaco sporge denuncia contro ignoti

L’assessore alle attività produttive, Renata Silvagni, dopo essere venuta a conoscenza dei danni subiti  dalle …