SANTA MARIA GORETTI: GEMELLAGGIO TRA CORINALDO (AN) E SAN BENEDETTO DEI MARSI



LA SANTA E I MOTOCICLISTI
Ogni anno, l’ultima domenica di Agosto, San Benedetto dei Marsi si mobilita per la festa di Santa Maria Goretti, a cui partecipa una folla immensa, costituita anche da giovani provenienti da altri paesi della Marsica. Monsignor  Giuseppe Bartera Sebastianelli, Rettore del Santuario di Corinaldo (AN), cittadina dove la santa nacque e fu battezzata, porta nella Marsica una reliquia insigne, parte del braccio destro, che viene accolta dal vescovo diocesano di Avezzano, Monsignor Pietro Santoro, e scortata verso la chiesa parrocchiale da circa mille motociclisti. Anche per l’edizione 2019, con la presenza dei carabinieri e dei vigili urbani di San Benedetto dei Marsi, l’avvenimento è presidiato in modo idoneo, affinché tutto possa procedere senza problemi. Attivo, per i preparativi, il comitato festeggiamenti “Classe 1979” (questo è il compito specifico, ogni dodici mesi, dei quarantenni “certificati” del paese). Fulcro della festa il gemellaggio tra San Benedetto dei Marsi e Corinaldo, in provincia di Ancona, che fu reso istituzionale, nel 2007, da Arnaldo Santilli, sindaco di San Benedetto dal 2003 al 2008. Appuntamento a domenica 25 agosto.
SANTA MARIA GORETTI è nata a Corinaldo il 16 ottobre 1890 alle ore 13.00, terzogenita di Luigi Goretti e Assunta, contadini mezzadri: è stata definita la Santa Agnese del XX secolo. Morto il padre, la mamma Assunta si addossò tutto il peso dei lavori nei campi, affidando alla figlia Maria le cure della casa. Nel pomeriggio deI 5 luglio 1902, alla tenera età di 12 anni, per difendere la sua purezza, Maria fu colpita con 14 pugnalate da un diciannovenne che abitava nella sua stessa cascina. Dopo 24 ore di inaudita sofferenza, la ragazza si spense alle 15 del 6 Luglio 1902. Nel 1935 la Chiesa dette inizio alla procedura canonica, Papa Pio XII la proclamò beata il 27 aprile 1947, ed il 24 Giugno 1950 Maria Goretti fu proclamata Santa in Piazza San Pietro, alla presenza di oltre 500.000 fedeli. Nei primi anni ’50 Giovanni Di Genova, di San Benedetto dei Marsi, umile contadino, dopo alcune apparizioni della Santa, con perseveranza divenne amico della famiglia Goretti, tanto che grazie al suo impegno e alla collaborazione della cittadinanza del centro marsicano, fece erigere la chiesetta dedicata alla giovane. Da allora ha luogo il gemellaggio tra le due cittadine. Il Rettore del Santuario di Corinaldo reca la reliquia nella Marsica, che viene accolta dal vescovo diocesano di Avezzano, e scortata verso la chiesa parrocchiale, da circa mille motociclisti. Tradizionale, a San Benedetto, è anche la festa dell’Assunta, che viene onorata il giorno prima della festa di S. Maria Goretti. La processione dell’Assunta si prolunga sulla provinciale in direzione Pescina per accogliere l’insigne reperto; I riti religiosi terminano con la celebrazione solenne dell’Eucarestia sul sagrato della chiesa, presieduta dal Vescovo dei Marsi. La feste di San Rocco, dell’Assunta e di Santa Maria Goretti, nel centro marruviano, sintetizzano i festeggiamenti civili e religiosi di Agosto.


* Corinaldo,  come ogni anno, ha ricordato Santa Maria Goretti, nella ricorrenza del suo martirio avvenuto 117 anni fa.

Le iniziative si sono svolte a partire da Giovedì 4 luglio, fino a Domenica 7, con la celebrazione delle varie Messe e la processione nel Centro Storico con l’Insigne Reliquia. Alle ore 21 di Domenica 7 Luglio c’è stata la Solenne Concelebrazione presieduta dal Vescovo Franco Manenti, della Diocesi di Senigallia.

Commenti Facebook

About Redazione - Il Faro 24

Redazione - Il Faro 24